Home Storiche Il 31° Grand Prix Bordino in rampa di lancio

Il 31° Grand Prix Bordino in rampa di lancio

150
0

Il raduno itinerante è in programma ad Alessandria dal 26 al 28 maggio  

Fervono i preparativi per il 31° Grand Prix Bordino, in programma ad Alessandria dal 26 al 28 maggio prossimi con l’organizzazione del VCC Pietro Bordino: un raduno itinerante riservato a autostoriche selezionate, una manifestazione che coniugherà storia, tradizione e scoperta del territorio.  

E dopo l’edizione del trentennale a Portofino – osservano gli organizzatori – siamo pronti per una nuova straordinaria avventura nelle terre piemontesi i cui paesaggi sono Patrimonio Mondiale dell’Umanità UNESCO: le Langhe e Roero. Ci prenderemo una pausa dalla vita frenetica di tutti i giorni, con tanto relax, momenti gourmet di altissimo livello, immergendoci nella natura, rivivendo la storia attraverso l’arte e le tradizioni“.

La partenza è prevista il pomeriggio di venerdì 26 da Alessandria, dove si vivrà un’atmosfera “d’altri tempi”, una vera e propria festa con moltissimo pubblico che inciterà i piloti, tante animazioni, con i partecipanti rigorosamente vestiti in abiti d’epoca. La meta della sera sarà una rinomata cantina vitivinicola di Canale d’Alba, dove i partecipanti potranno degustare le specialità tipiche piemontesi accompagnate da vini di assoluta eccellenza, in un ambiente di grande prestigio tra barricaie, depositi e crutin scavati a mano nella roccia, in uno spettacolare ambiente sotterraneo con mattoni di cotto.

I partecipenti per la notte saremo ospitati dall’ ”Albergo dell’Agenzia”, antica residenza Sabauda che nasce da un’idea di Slow Food. Collocata all’interno di un meraviglioso complesso neogotico, è un grande spazio ove convivono l’Albergo, l’Università di Scienze Gastronomiche con le sue Tavole Accademiche e la Banca del vino.

Il sabato mattina sarà dedicato alla cultura con la visita del Castello di Racconigi, tra le Residenze Reali d’Europa Patrimonio dell’Umanità UNESCO, con più storia e più storie da raccontare che propone, perfettamente conservati, splendidi decori di diverse epoche e una miriade di arredamenti espressioni di gusti e stili eterogenei.

Nel pomeriggio ci sarà una visita alla Banca del vino, una delle più importanti raccolte di vino al mondo; una collezione delle migliori etichette nazionali selezionate da una commissione di esperti che faranno assaggiare ai radunisti alcuni tra i vini più importanti al mondo. Domenica rientro in Alessandria a Palazzo Ghilini, Autentico gioiello del barocco piemontese per il pranzo e le premiazioni.