Home Storiche Al via a Garlenda il 41° Meeting Internazionale Fiat 500

Al via a Garlenda il 41° Meeting Internazionale Fiat 500

91
0

Centinaia di fan in arrivo da tutta Europa nella “capitale” della Fiat 500. Durante i festeggiamenti, consegna del premio “Personaggio dell’anno” al giapponese Seiro Itoh e partenza per il viaggio di 50mila km in 500 dei belgi Thierry e Lea.

Con l’AperiMeeting all’Ipercoop “Le Serre” di Albenga e il compleanno della Fiat 500 con tanto di torta in Borgata Ponte a Garlenda, domani si apre il 41° Meeting Internazionale dedicato alla storica utilitaria. Un’edizione che si preannuncia particolarmente “gustosa” (e non per niente il tema scelto è “Il gusto italiano”) e che si inserisce come evento di punta delle celebrazioni per il quarantennale della fondazione del Fiat 500 Club Italia, nato in origine come “Amici della 500” dopo lo svolgimento della prima, storica edizione del raduno avvenuto nel luglio del 1984.

Venerdì, dopo la cerimonia di inaugurazione, gli equipaggi saranno coinvolti in un giro ad Alassio – con tanto di scuola di pesto in un suggestivo angolo panoramico – e in serata tutti ad Albenga per una serata musicale.

Sabato mattina momento culturale con un approfondimento a cura del commissario tecnico del Club Enrico Bo; a seguire, la presentazione del libro “Sull’onda del gusto ligure” di Stefano Pezzini e Claudio Pasquarelli e la premiazione di Santero 958 come Best Partner 2024. Nel pomeriggio, Grand Tour a Pieve di Teco o, in alternativa, tuffo al “Le Caravelle” o presso la “Spiaggia di Balto”; all’ora dell’aperitivo un momento dedicato all’Emilia Romagna, regione protagonista dell’edizione, mentre in serata uno spettacolo che ripercorrerà alcuni dei momenti salienti dei 40 anni del Club; alla storia del sodalizio sono dedicati anche una mostra visitabile al Museo “Dante Giacosa” e una pubblicazione ricca di curiosità, foto ed aneddoti. Gran finale domenica con una parata che porterà le vetture al Parco delle Farfalle ad Andora.

Prevista come di consueto la partecipazione di numerosi equipaggi stranieri e proprio ad un cinquecentista doc, vicino al Club sin dalle sue origini, sarà dedicato il premio Personaggio dell’Anno: si tratta del giapponese Seiro Itoh, tanto amante del cinquino da aver aperto nel suo Paese un museo che omaggia la mitica bicilindrica e la cultura italiana. Da Garlenda partirà inoltre il viaggio in 500 dei belgi Thierry e Lea, pronti ad affrontare un’impresa lunga ben 50mila km! La piccola località ligure è infatti diventata capitale mondiale del cinquino, con una grande valenza simbolica per tutti gli appassionati, che la scelgono come meta o tappa fondamentale per i loro tour o per vivere circostanze speciali: negli anni non sono mancati neppure i matrimoni e i baby shower.

Insomma, un evento da non perdere non solo per chi ama i motori, ma per chiunque voglia vivere una grande festa ricca di fantasia, colori, musica e quest’anno anche di sapori.