Home Velocità Cronoscalate CIVM, il Trofeo “Luigi Fagioli” non soddisfa del tutto Roberto Malvasio

CIVM, il Trofeo “Luigi Fagioli” non soddisfa del tutto Roberto Malvasio

280
0

Prosegue, in seno al CIVM (Campionato Italiano Velocità Montagna) 2020, il percorso formativo di Roberto Malvasio al volante della Osella 2000 PA21 Evo (ph) della Catapano Corse. Dopo il debutto stagionale all’“Alpe del Nevegal”, il pilota di Ronco Scrivia  ha partecipato in Umbria al 55° Trofeo “Luigi Fagioli”, chiudendo l’esperienza in 48^ posizione assoluta, su 163 piloti classificati, ed al 6° posto in Classe CN2000.

“Nelle qualifiche – osserva il portacolori della Winners Rally Team – sono partito cauto perché quella umbra è una gara molto veloce e non ti perdona errori: ho migliorato un po’ tra la prima e la seconda salita ma i tempi sono stati decisamente alti. Nella prima manche di gara ci ho messo troppa foga ed ho commesso un paio di errori che hanno compromesso lo scratch; nella seconda ho resettato tutto: ho fatto una salita ad un ritmo più basso ma pulita, senza fare errori, ed ho messo a segno una prestazione accettabile”.

“Questo dimostra – conclude Roberto Malvasio – che non ho ancora trovato il giusto feeling  con la vettura, che può fare prestazioni ben migliori. Nel complesso posso dire di essere abbastanza soddisfatto e sono sicuro di poter migliorare ancora: tutto dipenderà dagli  sviluppi del mio programma, ad oggi condizionato da troppi fattori”.