Home Storiche Quel mezzo meccanico che ostruiva il passaggio sul Colle del Mulo

Quel mezzo meccanico che ostruiva il passaggio sul Colle del Mulo

423
0

Al rally Ruota d’Oro 1966 disputato con una Autobianchi Primula 45 a 3 porte

Di seguito, un nuovo ricordo del nostro collaboratore Bruno “Brunin” Ferraris, relativo alla sua partecipazione al rally Ruota d’Oro 1966 con la Autobianchi Primula 45, 3 porte con cambio al volante di cui possiede tuttora la fiche d’omologazione. Giunse sesto assoluto – su sei classificati – e fu premiato con una medaglia d’oro.

Cuneo 1966, rally “Ruota d’Oro”. Dopo una lunga notte trascorsa sul percorso, la domenica mattina, transitando all’apice del Colle del Mulo, a 2700 m di altitudine, sulla via del ritorno, ci siamo trovati davanti un grosso mezzo meccanico che ci ostruiva la strada. Era domenica e quindi il cantiere era privo di operai. Assaliti dalla disperazione di dover percorrere lunghissimi km a ritroso, cercammo un modo per poter rimuovere il mezzo. Nessuno sapeva avviarlo ma, ricordando di aver visto, quando da giovane andavo in vacanza in campagna,  i contadini che avviavano i loro trattori, trovata la chiave,armeggiai tanto che trovai il modo di metterlo in moto, spostandolo di qualche metro.

Finalmente fu possibile ripartire, ma sorse il problema di fermare il motore perchè non basta girare la chiavetta. Dopo vari tentativi non riuscendo,decidemmo di lasciarlo in moto sperando che si spegnesse a fine gasolio. Probabilmente, dato il basso consumo dovuto alla non operatività, gli operai del giorno dopo trovarono ancora in funzione il motore. Fortunatamente non successe nulla, visto che nessuno commentò il fatto.

La gara fu massacrante, partirono 35 auto, ne conclusero il percorso 6. Il sesto arrivato ero io. Il Colle del Mulo, oggi strada panoramica, mi è rimasto impresso.

Bruno “Brunin” Ferraris