Home Storiche Scuderia del Grifone al XXV Rallye di Montecarlo Historique

Scuderia del Grifone al XXV Rallye di Montecarlo Historique

502
0
Gianni e Tiziana Chiesa (Alfa Romeo Giulia TI 1600 – 1965)

Il sodalizio genovese in lizza con ben dodici equipaggi

E’ scattato da pèochi minuti da Piazza San Carlo a Torino il XXV Rallye MonteCarlo Historique. La kermesse monegasca prevede un percorso di poco meno di 2500 km, di cui 450 di prove speciali: si inizierà con gli oltre 500 km della lunga tappa di avvicinamento che, da Torino porterà sino a Gap e da li, sino allo start di Monaco, previsto per le ore 7.00 del mattino di sabato 28 gennaio. Nei giorni successivi le auto transiteranno per i luoghi che hanno contribuito a fare la storia del rallismo. Tra questi: il Burzet, Saint- Agrève, La Remise, Saint Bonnet Le Froid, Col de Braus, Col de l’Horme e tanti altri. Una gara tanto leggendaria quanto impegnativa, che si concluderà nella notte del 31 gennaio prossimo sul porto di Montecarlo, dopo la “magica notte del col de Turini” che tanta fortuna portò ai i colori italiani.

La Scuderia del Grifone parteciperà alla kermesse monegasca con un importante impiego di uomini. Saranno ben 12 gli equipaggi portacolori del sodalizio genovese, composti da piloti e navigatori esperti, alcuni addirittura titolati e con un passato in squadre ufficiali, gentleman driver e navigatori meno esperti, equipaggi internazionali tutti comunque accomunati dalla grande passione per il motorismo e le auto d’epoca.

Così come sarà eterogeneo lo schieramento delle vetture: dalle più datate Alfa Romeo Giulia Ti e 1900 Super, rispettivamente del 1965 e 1955, alla potentissima Renault 5 Turbo, alla performante X 1/9, alle due Audi-Quattro, alla Ford Escort Rs 2000, alla Lancia Beta Coupè Gruppo 4, alla Saab 96 V4 autentiche regine dei rally che non ci sono più. SI arriva alla Renault 12 Gordini di Massimo Canella e Vittorio Berzero e alla Beta Coupè di Maurizio Aiolfi e Carlo Merenda lo scorso anno protagonisti assoluti della gara che hanno chiuso rispettivamente al terzo e quarto posto assoluto.

Una grande squadra, ricca di storia e tradizione con un dispiegamento di forze senza eguali per garantire agli equipaggi il massimo di assistenza e comfort, durante tutta la gara. Un intero hotel a Valance fungerà da quartier generale della Scuderia del Grifone, dove oltre alle 70 persone che compongono il team troveranno posto una decina di furgoni d’assistenza, un camper, 2 navette piloti/bagagli e 2 mezzi di assistenza veloce per essere sempre dove è necessario.

Questi, infine, i dodici equipaggi della Scuderia del Grifone al via del XXV Rallye di Montecarlo Historique: Francesco Liberatore – Paolo Calabresi (Alfa Romeo 1900 Super – 1955), Gianni e Tiziana Chiesa (Alfa Romeo Giulia TI 1600 – 1965), Marco Corbetta – Alessandro Moretti e Ermanno Keller – Roberto Ricci, entrambi su Audi Quattro del 1981, Maurizio Verini – Enrico Merenda (Fiat X1/9 – 1976), Angelo Campedelli – Andrea Farmakakis (Ford Escort RS 2000 MKII – 1975), Alberto Bonamini – Marianna Ambrogi e Maurizio Aiolfi – Carlo Merenda, entrambi su Lancia Beta Coupé, i primi con un Gruppo 4 del 1974, gli altri con un Gruppo 3 del 1975, Angelo Pasino – Patrizia Italiano (Opel Kadett GT/E – 1981), Antonio Rossi – Massimo Liverani (Renault R5 Gt Turbo – 1983), Massimo Canella – Vittorio Berzero (Renault 12 Gordini – 1972) e Marco Gandino – Danilo Scarcella (Saab 96 V4 – 1971).