Home Velocità Pista Ice Challenge torna a Pragelato con ancora 42 iscritti

Ice Challenge torna a Pragelato con ancora 42 iscritti

109
0
Rachele Somaschini

Iniziano a delinearsi le sfide per Ice Challenge – Campionato Italiano Velocità su Ghiaccio 2022 mentre il circus tricolore invernale fa nuovamente rotta verso Pragelato per il giro di boa della stagione dopo i primi due esaltanti appuntamenti. Domenica saranno 42 le vetture in pista, esattamente come due settimane fa, con il rinnovarsi dei confronti più importanti e l’introduzione di nuove sfide in ognuna delle categorie oltre al già annunciato esordio su ghiaccio delle smart EQ fortwo e-cup con Massimo e Leonardo Arduini oltre allo Youtuber ed influencer Jakidale che porterà in gara una livrea speciale.

La prima notizia importante è quella che riguarda Piero Longhi. Il due volte campione italiano rally ritroverà la Subaru Impreza STI della Eurospeed condivisa con Alex Pregnolato, ma sarà in pista anche con una Skoda Fabia R5 per saggiare il terreno e provare a piazzare la zampata vincente.

Per la sfida allo scettro tricolore fari puntati su Ivan Carmellino, iscritto però con la Mitsubishi Lancer (New Driver’s Team) lasciata libera da papà Silvano Carmellino, il quale invece prenderà il volante della Fiat Punto Proto, sempre preparata da Marcauto. Ivan è attualmente in testa alla classifica di campionato ma a Pragelato si replicherà la sfida con Aldo Pistono (Opel Astra ex Snobeck – Hawk Racing Club), suo diretto rivale ai punti parso particolarmente a suo agio su questo tracciato.

Appena dietro ai primi due anche Rachele Somaschini (Kia Rio RX) ha l’opportunità di recitare il ruolo della protagonista. Due settimane fa un piccolo errore non le ha permesso di mettere il sale sulla coda a Pistono, vincitore del secondo round, ma l’ha vista ottimamente seconda. Il tracciato di Pragelato in senso orario è particolarmente tecnico e Rachele ha già dimostrato a Livigno che quando la sfida si fa tecnica sa esaltarsi particolarmente.

Attesa anche per Giovanni Saracco (Fiat Punto Proto – Eurospeed) che dopo il podio nonostante il cedimento di una sospensione e reduce da un’esperienza sul ghiaccio ad Andorra si candida ancora una volta per un ruolo tra i primissimi. Candidatura anche per Werner Gurschler (Skoda Fabia Proto) che spera di aver già pagato dazio con la sfortuna nel weekend del 22 – 23 gennaio per poter finalmente dimostrare il suo potenziale.

In due ruote motrici Edoardo Nolasco (Fiat Panda Kit), attuale leader, non avrà vita facile dato che Jean Claude Vallino (Opel Astra – Meteco Corse) potrà contare su una classe più numerosa alla luce del fatto che saranno al via anche papà Claudio e Eric Odin entrambi sulla stessa Suzuki Swift (Meteco Corse).

Nei kart-cross invece Christian Tiramani (K3 600 – Griusrallysport) punta a chiudere con una gara di anticipo la partita, dato che il buon vantaggio a suo favore e l’assenza di Paolo Lunardi e Simone Firenze potrebbero permettergli il colpaccio. Di certo Raffaele Silvestri (K3 600 – Nico Racing) non starà a guardare e tenterà l’impossibile per stare davanti al rivale ed assottigliare il divario. A completare la batteria dei tubolari con motore di derivazione motociclistica saranno Robert Gaerber Buonomo (Kamikaz 3 K3) ed Alessandro Trentini (K3 600 – Squadra Piloti Senesi).

Torneranno in pista anche gli SSV-buggy con Vittorio Gonella (Polaris RZR Turbo) e la Equivoque Keep di Emanuele Lagrotteria che pur iscritta in classe 7 competerà in batteria con Gonella. Il programma di gara sarà concentrato su domenica 6 febbraio, con prove libere e qualifiche alle 8:00 ed a seguire le tre manche di gara che, condizioni del ghiaccio permettendo, saranno seguite dal Master-King conclusivo.