Home Storiche Cortina attende la WinteRace 2021

Cortina attende la WinteRace 2021

74
0
La Lancia Aprilia di Sisti - Gualandi

Manca davvero poco alla chiusura delle iscrizioni alla WinteRace 2021, la gara SuperClassica AciSport giunta alla sua ottava edizione ed in programma dal 4 al 6 marzo con partenza ed arrivo a Cortina d’Ampezzo. Si potrà aderire ad una tra le gare di regolarità più attese del calendario invernale sino al 2 febbraio.

La competizione si snoda lungo un percorso, tutto in territorio italiano, di 400 km in due tappe diurne. Gli splendidi passi dolomitici, quest’anno eccezionalmente innevati, faranno da sfondo alle due indimenticabili frazioni di gara che prevedono 66 prove cronometrate, 6 prove di media, per un totale di 78 rilevamenti.

Sportività e un percorso con paesaggi mozzafiato con ben 11 passi dolomitici da valicare, di cui 8 sopra i 2000 metri. I concorrenti saranno attesi da questo percorso. Prima tappa: Cortina d’Ampezzo, Passo Giau, Colle Santa Lucia, Digonera, Livinè, Arabba, Passo Pordoi, Passo Sella, Passo Gardena, Colfosco (pausa pranzo), Corvara in Badia, La Villa, Badia, San Vigilio di Marebbe, Passo Furcia, Valdaora, Monguelfo, Dobbiaco (coffee break), Passo Cimabanche, Cortina d’Ampezzo. Seconda tappa: Cortina d’Ampezzo, Passo Falzarego, Caprile, Alleghe, Cencenighe Agordino, Passo Valles, Paneveggio, Passo Rolle, San Martino di Castrozza, Fiera di Primero (pausa pranzo), Siror (coffee break), Passo Cereda, Voltago, Agordo, Cencenighe Agordino, Alleghe, Caprile, Selva di Cadore, Passo Giau, Cortina d’Ampezzo.

La manifestazione gode del Patrocinio del Comune di Primiero – San Martino di Castrozza e dell’ACI di Treviso. Sono 70 le vetture costruite entro il 1976 che faranno entusiasmare piloti e pubblico. La gara unisce prove a rilevamento con pressostato e prove di media che “ravviveranno” il fuoco della competizione ed esalteranno l’abilità di guida del pilota e di navigazione del co-pilota. Non mancheranno prove sulla neve, impegnative, ma “classiche” in una competizione invernale. Questo è uno dei tanti motivi per cui l’equipaggio vincitore della WinteRace è considerato “completo a 360°”.

Nelle ultime due edizioni disputate (2018 e 2019) della WinteRace successi di Sergio Sisti e Anna Gualandi su Lancia Aprilia del 1937.