Home Slalom E’ finalmente l’ora dello slalom “Piccarello – Sant’Olcese”

E’ finalmente l’ora dello slalom “Piccarello – Sant’Olcese”

345
0
Giacomo Gozzi (Radical SR4) alla Chiavari - Leivi - ph Valerio Bianchi

Rinviato a fine agosto per allerta meteo, si corre domenica con 50 vetture al via

Rinviato a fine agosto per allerta meteo arancione, il nuovo slalom “Piccarello – Sant’Olcese”, erede diretto della serie che si svolse a metà degli anni Ottanta, è pronto finalmente al via. L’ultimo appuntamento tra i “birilli” della stagione ligure si correrà domenica, sempre con l’organizzazione della Scuderia Valpolcevera e con 50 vetture al via: 6 storiche, 9 per l’inedita ed interessante Regolarità Turistica Slalom – una specialità su cui gli organizzatori puntano molto, se non altro per provare ad attirare le giovani leve allo slalom – e 35 moderne. Il programma della gara prevede sabato le verifiche tecnico – sportive e domenica la sfida con la salita di ricognizione e le tre manche che decreteranno il vincitore assoluto dello slalom. Il tratto di strada interessato sarà chiuso al traffico dalle ore 08.00.    

Anche se il numero degli iscritti non è esaltante, ma è comunque buono per l’aria che tira attorno a questa disciplina attualmente nel Nord Italia, lo slalom “Piccarello – Sant’Olcese” presenta un pool di favoriti per il successo finale di assoluto rispetto. Il gruppo include Davide Piotti (Osella PA6-8 Bmw), il maggior indiziato per il successo finale, Giacomo Gozzi (Radical SR4), Damiano Furnari (Elia Avrio ST09), Nicola Grazioli (Gloria C8) e Alessandro Polini (Polini 01 Bmw); tra gli outsider, Pasquale Patete (Fiat X1/9), Marco Boggiano (Polini 03 Kawasaki) e Giuliano Semino (Giully 01 Honda).     

Valpolcevera – Sono tredici, in totale, i piloti iscritti dalla scuderia organizzatrice alla propria gara. Oltre ai già citati Piotti, Gozzi, Patete, Boggiano, Polini e Semino, saranno in gara anche Giorgio Bronzini (Fiat Seicento Sporting), Andrea Guglielmino, il popolare “Pinni”, (Peugeot 208), il “figlio d’arte” Federico Romanello (Fiat Cinquecento Sporting), Roberto Traverso (Citroën Saxo); tra le Storiche, Carlo Botta (Autobianchi A112 Abarth) e, nella Regolarità Turistica, Claudio Faraci (Austin Mini Mayfair) e Franco Re (Autobianchi A112).

Sport Favale 07 – La scuderia di Favale di Malvaro sarà al via dello Slalom Piccarello – Sant’Olcese con undici piloti. Sono Massimo Burchiellaro (Peugeot 106), Giovanni Paone (Fiat 127), Gianfranco Vigo (Renault R5 Gt Turbo), Paolo Bordo (Renault Clio RS), la “pantera rosa” Sara Belmessieri (Autobianchi A112), Claudio Majnero (Fiat Cinquecento), Fabio Belmessieri (Peugeot 106), Roberto Bellani (Fiat Seicento Sporting), Micael Capanna (Peugeot 208) e, tra le Storiche, il Presidente Sergio Demartini (Fiat X1/9) e Vittorio Gnecco (Fiat 127).

New Racing for Genova – La scuderia diretta da Raffaele Caliro sarà al via dello Slalom Piccarello – Sant’Olcese con tre piloti. Agli annunciati Emanuele Del Prete – il figlio dell’indimenticato “Guidone”, al debutto assoluto – e Walter Morando, entrambi al via con una Peugeot 208 R2B, si è aggiunto all’ultimo Damiano Furnari (Elia Avrio 09).   

Lanterna Corse Rally Team – La scuderia genovese schiera allo Slalom Piccarello – Sant’Olcese Gianluca Caserza. Il pilota di Mignanego per l’occasione tornerà al volante di una Renault Clio Rally5, iscritta in classe N2000: Caserza ha da poco festeggiato il podio assoluto nella gara di casa, lo Slalom Mignanego – Giovi, ottenuto con la Peugeot 208 Rally4 (A2000) e si propone per un ruolo da protagonista anche in questa gara.

Team Percivale – Ci sarà anche la squadra genovese diretta da Roberto Percivale al via dello Slalom Piccarello – Sant’Olcese. Reduce dalla recente partecipazione alla prova del “tricolore” autostoriche svoltasi a Magione, il team genovese schiererà tra i “birilli” della gara genovese una delle sue tre  Triumph Dolomite Sprint storiche, vettura che per l’occasione sarà affidata all’alessandrina Anna Ventorino.