Home Gare in Liguria 39° Rally della Lanterna (GE) - 10-11 Giugno Claudio Arzà illumina il Michelin Trofeo Italia al Rally della Lanterna

Claudio Arzà illumina il Michelin Trofeo Italia al Rally della Lanterna

187
0
Arzà - Moriconi (Lanterna 2023 - FotoMagnano)

Lo spezzino è il primo concorrente della serie a conquistare una vittoria assoluta

Il cielo della Val d’Aveto, sia pure in giorni piovosi e nuvolosi, si tinge dei colori giallo azzurri della Michelin. Sul gradino più alto del podio del 39° Rally della Lanterna -7° Rally della Val D’Aveto, andato in scena lom scorso fine settimana, sono saliti Claudio Arzà e Massimo Moriconi, che hanno preceduto l’altro equipaggio partecipante al Michelin Trofeo Italia, formato da Fabrizio Guerra e Giovanni Maifredini, in una giornata in cui il primato dei pneumatici Michelin non è mai stato messo in dubbio, grazie a cinque delle sei prove speciali vinte da Arzà e una da Guerra. Un vero dominio. Il Terzo Raggruppamento è andato a Elio Minetti e Sara Torielli che hanno concesso agli avversari solo una prova, mentre il quarto ha avuto come vincitori Mattia Soldati e Alan Robba che hanno preso il comando della situazione a metà gara.

Primo Raggruppamento – Un solo uomo al comando. Il suo nome è Claudio Arzà. Parafrasando la famosa frase di Mario Ferretti nella radiocronaca della tappa ciclistica Cuneo – Pinerolo del 1949 che esaltava l’impresa di Fausto Coppi, così si può descrivere il rally di Claudio Arzà, tornato alle gare su strada dopo quasi un anno di assenza. Arzà ha preso il comando fin dalla prima prova andando al riposo notturno dopo il doppio passaggio su Monte Penna, quando la pioggia ha esaltato i pneumatici Michelin, con 4”4 su Fabrizio Guerra. Domenica mattina Arzà concede a Guerra e un altro avversario la prova inziale Due Valli per 2”4, mantenendo la leadership del rally. E sarà l’ultima volta che gli avversari vedranno la mascherina anteriore della Škoda Fabia di Arzà-Moriconi. Alle spalle dei portacolori di BB Competition chiudono Fabrizio Guerra – Giovanni Maifredini, staccati di 23”4 che sono i fedeli scudieri di Arzà per tutta la gara, cogliendo l’unica prova “lasciata” dallo spezzino. Terza piazza di Primo Raggruppamento Michelin Trofeo Italia per Pierluigi Maurino e Samuele Perino, autori con la loro Škoda Fabia di una gara costante e senza sbavature. Dopo tre gare di Seconda Zona, Guerra mantiene il comando della classifica inseguito dal nuovo arrivato Arzà.

Terzo Raggruppamento – Successo della Peugeot 208 Rally4 di Elio Minetti e Sara Torielli protagonisti di un confronto serrato per quattro delle sei prove con la vettura gemella di Paolo Volpi-Debora Guglieri. Sabato pomeriggio a prevalere è proprio Volpi che segna il miglior tempo sul primo passaggio del Monte Penna, poi contiene il ritorno di Minetti nella ripetizione della prova andando al riposo con un vantaggio di 4/10. Domenica mattina Minetti sembra prendere il largo sulla Due Valli, ma Volpi si riporta al comando nella successiva Montebruno, sempre e solo per 4/10. Mentre tutti si aspettano un finale incandescente, nella ripetizione della Due Valli si ferma Paolo Volpi lasciando via libera a Minetti-Torielli che chiudono diciottesimi assoluti e primi di raggruppamento del Michelin Trofeo Italia. Alle loro spalle finiscono la gara ligure in 21esima posizione Stefano Roncadori e Luca Silvi con la Peugeot 208 VTI che si prendono anche la soddisfazione di dominare dall’inizio alla fine la Classe Rally4/R2. Dopo il Lanterna il Secondo Raggruppamento del Michelin Trofeo Italia vede in vetta proprio Stefano Roncadori con Elio Minetti salito in quarta posizione, preceduto dagli assenti (in Liguria) Giacomo Perego e Matteo Bosetti.

Quarto Raggruppamento – Il sabato del Rally della Lanterna ha proposto in Quarto Raggruppamento della Serie della Casa di Clermont Ferrand un bel duello fra le Clio RS N3 di Matteo Solis-Sara Terrile e quella di Mattia Soldati-Alan Robba. Nel doppio passaggio sul Monte Penna era Solis a imporsi, andando al riposto con 39”4 di margine. Il vantaggio viene però totalmente vanificato con il ritiro di Solis -Terrile per la rottura del cambio fin dalla prima prova di domenica. Da quel momento Soldati – Robba non hanno più avuto problemi a contenere Davide Craviotto-Fabrizio Piccinini con la Renault Clio Rally5, che stavano occupando la seconda piazza nella loro categoria in gara oltre che nel trofeo Michelin, prima di uscire di strada nella pioggia della Due Valli dovendosi ritirare.  Dopo tre delle sette gare in calendario per Zona2, Soldati è passato al comando precedendo gli assenti Matteo Brignoli e Kim Daldini, quindi Matteo Solis che ha perso la sua posizione sul podio in Val d’Aveto.

Il prossimo appuntamento del Michelin Trofeo Italia in Zona-2 è il 66° Rally Coppa Valtellina in programma il 2 luglio.