Home Gare in Liguria 37° Rally di Sanremo Storico (13-16 Ottobre - Imperia) Il ritorno di Lucio Da Zanche al 37° Sanremo Rally Storico

Il ritorno di Lucio Da Zanche al 37° Sanremo Rally Storico

83
0
(FotoMagnano)

Il pilota lombardo con la Porsche Carrera RS vince cinque delle sei prove speciali della prima giornata e chiude davanti al finlandese Ville Silvasti (Lancia 037)

Monologo italiano nella prima tappa del 37° Sanremo Rally Storico con Lucio Da Zanche, affiancato da Daniele De Luis sulla Porsche Carrera RS di Quarto Raggruppamento, che ha chiuso al comando della prima giornata della gara del Ponente Ligure, valevole per il Campionato Italiano Rally Autostoriche e Campionato Europeo Rally Storici, vincendo cinque delle sei prove speciali in programma confermando la sua empatia per la gara sanremese che nel passato ha vinto altre quattro volte. L’ultima lo scorso anno. In seconda posizione a 22”1 dal valtellinese,  il siciliano Angelo Lombardo, con Roberto Consiglio al quaderno delle note sulla Porsche Carrera RS di Secondo Raggruppamento, in bilico fra il disputare una gara di attesa (gli basta vedere il traguardo per essere campione italiano assoluto che andrebbe ad assommarsi al successo già conseguito nel Secondo Raggruppamento) e il seguire la sua natura di attaccante soprattutto in una gara che ama particolarmente. Dopo le prime cinque prove, condotte a ritmo veloce, senza rischi, soprattutto sul micidiale Teglia, concludendo il primo giro sulle speciali in quinta posizione assoluta, nella seconda tornata di prove Lombardo si è scatenato, diventando la più concreta alternativa di Da Zanche, imponendosi autorevolmente nell’ultima speciale.

Terza piazza a 2’13”7 dal primato  per i finlandesi Ville Silvasti – Risto Pietiläinen, con la splendida Lancia 037 scattata con il numero 1 sulle speciali, seconda forza in campo per la prima metà di gara, subendo poi la veemente rimonta di Angelo Lombardo nella ripetizione delle prove. A seguire un concreto Oreste Pasetto che divide la sua Porsche 911 SC con Michela Graziato a soli 14”8 da Villasti, quindi la Ford Escort RS di Enrico Volpato – Flavio Zanella ed Ermanno Sordi – Maurizio Barone con la Porsche 911 SCR a chiudere una sestina tutta italiana.

In ottava posizione assoluta a soli 5”2 dalla Ford Sierra Cosworth di Matts Myrsell-Esko Juntilla la Porsche 911 del pilota locale Maurizio Pagella con il genovese Francesco Zambelli alle note, che ha viaggiato costantemente fra i primi dieci della classifica assoluta. Dei 64 equipaggi che hanno preso il via alle 8.30 di questa mattina, hanno terminato la prima tappa, in 45. Fra i ritirati Enrico Brazzoli – Manuel Fenoli che hanno capottato rovinosamente la loro Porsche 911 SC nell’inversione di San Bernardo di Conio della prima prova speciale. La gara ripartirà sabato 15 ottobre, alle ore 8,15 e dopo altre cinque prove speciali tornerà a Sanremo per premiare tutti i concorrenti che hanno concluso il rally alle ore 14.30

Una targa per Amilcare Ballestrieri, vincitore del Rally Sanremo 1972

Sono passati cinquant’anni, ma la vittoria del sanremese Amilcare Ballestrieri, affiancato da Arnaldo Bernacchini su Fulvia HF non è stata dimenticata. Amilcare e Arnaldo saranno festeggiati alle ore 14.00 di sabato 15 ottobre sulla pedana di arrivo del Sanremo Rally Storico e a festeggiarli ci saranno i navigatori storici di Amilcare, a cominciare da Daniele Audetto, Silvio Maiga e Piero Sodano, oltre ovviamente Sergio Maiga, attuale organizzatore del Sanremo e navigatore di Ballestrieri nella prima metà degli anni Settanta.