Home Storiche Grande spettacolo a Chieti con il “Gran Criterium Vetturette”

Grande spettacolo a Chieti con il “Gran Criterium Vetturette”

88
0

In lizza venti “barchette”, presenti oltre settemila appassionati

A Chieti in occasione del Gran Criterium delle Vetturette si sono vissute emozioni d’altri tempi. Lo spettacolo motoristico organizzato da Ruote Classiche Teatine, club affiliato ad Aci Storico, con la collaborazione di Aci Chieti, Comune di Chieti e Regione Abruzzo, ha catturato l’attenzione generale. Il tutto grazie ad una organizzazione perfetta coordinata dall’infaticabile Fabio Di Pasquale ed un parco macchine di ottimo livello.

Un tempo a gareggiare al Gran Criterium delle Vetturette furono le biposto Sport 750 cc e le Formula 3 di 750 cc, oggi lo sono state venti barchette. Si è iniziato venerdì scorso con l’arrivo nella città abruzzese di tutti i partecipanti e le loro fiammanti auto storiche. Subito le verifiche sportive e poi tutti alla scoperta della storia millenaria della città. Sabato mattina  le auto storiche, accolte da un bagno di folla con tanti bambini delle scuole elementari, si sono trasferite lungo Corso Marrucino per la partenza ufficiale della manifestazione inserita nel format di Aci Storico, Ruote nella Storia. Il percorso, assai guidabile e molto panoramico, ha condotto la carovana storica in montagna fino a Fara San Martino. Nel pomeriggio ritorno in città per dare vita all’atteso spettacolo sul Circuito di Villa Comunale, preparato con tanto di balle di paglia, per ricreare l’atmosfera di quei tempi. Tra i numerosi ospiti anche Giovanni Legnini, Commissario Straordinario di Governo alla Ricostruzione, che  divertito, insieme alle autorità locali e ai dirigenti Aci, ha sfilato a bordo di una barchetta.

Tanti applausi anche per l’attrice showgirl Alessia Fabiani, madrina della manifestazione, e che insieme alle autorità  ha dato il via alle cinque batterie previste. Al cospetto di migliaia di appassionati le vetturette, prima impegnate in alcuni giri di sfilata e poi nelle spettacolari batterie hanno offerto uno spettacolo degno delle attese, conquistando unanimi consensi e applausi a non finire. La cena di gala,  ospitata nella chiesa sconsacrata delle Crocelle e alla quale hanno partecipato il Sindaco di Chieti Diego Ferrara, il suo vice Paolo De Cesare e l’Assessore allo sport Manuel Pantalone   oltre al Commissario Straordinario Giovanni Legnini, al Segretario Generale dell’Aci Gerardo Capozza ed al vice presidente dell’Aci Chieti Mario Aloè ha suggellato una rievocazione ricca di spunti storici non solo automobilistici.  

La serata si è conclusa con la premiazione. Tra i riconoscimenti  assegnati vanno sicuramente menzionati quelli attribuiti a Mauro Giansante (Triumph TR3 Le Mans), a Giuseppe De Angelis (Giaur Taraschi che partecipò alla gara negli anni ’50), alla famiglia Veneruso (Urania 750 Sport ex Maria Teresa De Filippis), a Fabrizio Lorenzoni (Stanguellini Corsa) e al teatino Dino Marchionne (Ferrari 360 Modena). 

Sono orgoglioso della risposta della città a questo evento – ha dichiarato il Sindaco di Chieti – abbiamo notato i nostri concittadini condividere con interesse e simpatia questa iniziativa. Una manifestazione che deve proseguire negli anni”.  In sintonia il Vice Sindaco e Assessore alla Cultura ed al Turismo Paolo De Cesare: “La manifestazione ha riportato la città di Chieti  ai fasti di quegli anni, dove le persone accorrevano da ogni parte d’Italia per prendere parte all’avventurosa gara sul Circuito della Villa Comunale. Il successo è stato chiaro e meritato e stiamo fin d’ora pensando alla prossima edizione”.

Soddisfatto anche l’Assessore allo sport del Comune, Manuel Pantalone: “Una grande manifestazione motoristica in centro a Chieti. Fin da subito abbiamo creduto in questo appuntamento motoristico che colloca la nostra città al centro dell’attenzione”. Il Presidente di Ruote Classiche Teatine, Filippo Rosa: “Nonostante lo slittamento di una settimana a causa delle condizioni meteo il parco vetture è stato decisamente interessante. Con l’impegno del club e soprattutto dell’Aci Chieti, abbiamo fatto rivivere una delle manifestazioni più importanti del territorio”. Di concerto il Segretario Generale dell’Aci Gerardo Capozza: “Un evento riuscitissimo all’insegna dello spirito di Aci Storico. E’ stato emozionante, non mi aspettavo onestamente uno spettacolo di questa portata. Una bellissima manifestazione che ha coniugato la storia automobilistica alla cultura e alla storia  locale, in pieno spirito di Ruote nella Storia”. Anche il  Presidente dell’Aci Camillo Tatozzi ha avuto parole lusinghiere per l’evento: “Chieti torna ad essere protagonista nel mondo motoristico. Una manifestazione che da lustro all’intero movimento motoristico non solo locale”.