Home Slalom Lo slalom “Mignanego – Giovi” pronto a celebrare i suoi primi 40...

Lo slalom “Mignanego – Giovi” pronto a celebrare i suoi primi 40 anni

507
0
Davide Piotti

Compie 40 anni e torna alla sua data tradizionale lo slalom “Mignanego – Giovi”, pronto ad entusiasmare tutti gli appassionati domenica 1 maggio, con la fattiva organizzazione della Scuderia Valpolcevera. Per l’occasione, si daranno appuntamento sui mitici tornanti dell'”Università del birillo” ben 102 concorrenti, 94 con le vetture moderne e 8 con le auto storiche.

Il programma della manifestazione, che assegnerà il 5° trofeo Bruno Polini, prevede sabato pomeriggio a Busalla le operazioni di verifica e, domenica, alle ore 10:00, con partenza da Mignanego, la manche di ricognizione e, alle 11:45 la prima manche di gara, a cui faranno seguito la seconda e la terza oltre alla premiazione finale, prevista per le ore 17 al Passo dei Giovi .

Tra i 102 piloti iscritti ci sono tutti i “big” di questa specialità, ad iniziare dal portacolori della Scuderia Valpolcevera – presente con 18 partecipanti – Davide Piotti (Osella PA 8/9), vincitore della scorsa edizione, e proseguendo con Andrea Grammatico (Radical SR4), che si aggiudicò l’edizione 2020 e nel 2021 giunse secondo assoluto. A giocarsi la vittoria assoluta ci saranno, inoltre, alcuni locali – Andrea Drago (Erberth R3), Roberto Risso (Osella Suzuki) e Giacomo Gozzi (Radical SR4) – in aggiunta a Emanuel Traina (Alba SPR02), Giuseppe Scozzafava, anche lui con la Radical, Giovanni Paone (Elia Avrio) e Damiano Furnari (BRC Evo2).

Non mancheranno gli outsider, pronti sempre ad inserirsi nel vivo della lotta, come i portacolori del sodalizio organizzatore Alessandro Polini (Polini 01 Bmw), Stefano Repetto (Fiat Cinquecento Suzuki) e Daniele Patete (Fiat X1/9 2000), in aggiunta a Luca Veldorale (A112) e a Emanuele Rodili, con l’interessante Ford Fiesta – Opel.

Insomma, un’edizione “grandi firme” come si conviene ad una gara che ha fatto la storia degli slalom in salita.