Home Rally Alessandro Gino nuovo leader della LogisticaUno Rally Cup by Michelin

Alessandro Gino nuovo leader della LogisticaUno Rally Cup by Michelin

64
0
Gino-Michi (Skoda Fabia R5 - ph AciSport)

“Un rally difficile, insidioso in ogni metro di percorso. Nonostante il gran lavoro degli organizzatori per pulire le prove speciali, la vegetazione, complice il fatto che non si correva da due anni, ha invaso larghi tratti di strada, restringendo in alcuni punti la carreggiata, ricoprendo i famosi (e terribili) muretti a secco che caratterizzano la gara”. È questa l’opinione di numerosi addetti ai lavori presenti alla gara salentina, secondo appuntamento del CIR-WRC e della LogisticaUno Rally Cup by Michelin 2021, serie organizzata sotto l’egida di AciSport.

A farne le spese sono stati numerosi equipaggi fra i quali l’ambasciatore Michelin nel CIR-WRC Luca Rossetti, affiancato da Manuele Fenoli che dopo il sesto tempo assoluto nella prova del venerdì sera sulla Pista Salentina, sabato ha sfoderato con la sua Hyundai i20 il passo che compete al friulano siglando costantemente il secondo tempo assoluto, il migliore fra le R5, salendo in seconda posizione fino alla speciale di Specchia-2, capottando. È bastata una lieve toccatina ai muretti, per costringere al ritiro Giuseppe Testa, nell’occasione affiancato da Emanuele Inglesi, vincitore fra i trofeisti Michelin al precedente Rallye Elba, che dopo un ottimo quarto posto assoluto dietro tre WRC, e primo di R5 il venerdì sera ha toccato sulla Palombara che apriva le ostilità sabato mattina.

Non è capitata sorte migliore a Stefano Liburdi, con Andrea Colapietro sul sedile di destra, fermo sull’ottava prova, la terza ripetizione della Palombara, quando era settimo assoluto e quarto della LogisticaUno Rally Cup. Salento da dimenticare per le due Hyundai i20 WRC di Corrado Fontana – Nicola Arena e Luigi Fontana – Giò Agnese. In difficoltà fin dallo shake down di venerdì mattina (un solo passaggio per lui) Corrado Fontana sembrava essersi ripreso nella prova della sera sul kartodromo di Ugento, dove aveva segnato il terzo tempo assoluto. Noie a un collettore lo hanno costretto al ritiro fin dalla prima speciale del sabato mattina. Peggio è andata a papà Luigi, che fatti otto passaggi sullo Shake Down, non è riuscito a prendere il via venerdì sera.

Torna dal Salento con il sorriso sul volto il cuneese Alessandro Gino, affiancato da Daniele Michi, Škoda Fabia Evo curata da Tam-Auto, che, nonostante fosse alla prima esperienza nella difficile gara pugliese, viaggia forte fra i muretti senza commettere il minimo errore, chiudendo terzo assoluto e primo di LogisticaUno Rally Cup by Michelin 2021, e grazie all’en-plein di punti (suo il successo anche nella Power Stage), passa decisamente al comando della Serie indetta dalla Casa di Clermont Ferrand. Alle sue spalle lo spezzino Claudio Arzà, con Massimo Moriconi alle note della Citroën C3 R5, anche lui alla prima esperienza nel Salento, che chiude senza errori e velocemente al quarto assoluto della gara, secondo di LogisticaUno Rally Cup by Michelin 2021, un risultato che gli permette di risalire al quinto posto del Challenge, grazie anche ai tre punti marcati nella Power Stage. Gara molto prudente per Ivan Ferrarotti con Fabio Grimaldi, Škoda Fabia EVO della Gima Autosport, che dopo il ritiro dell’Elba ha affrontato la gara pugliese con molta attenzione, per raccogliere i punti necessari a farlo salire fino al terzo gradino del podio della classifica assoluta della LogisticaUno Rally Cup by Michelin 2021.

Il doppio ritiro di Corrado e Luigi Fontana lascia inalterata la classifica del Raggruppamento WRC con papà Luigi che conduce con i 121 punti conquistati all’Elba, mentre Corrado è salito a quota 55 grazie al bonus partenza del Salento. Cambio della guardia in Raggruppamento R5, dove Alessandro Gino passa al comando grazie al bottino pieno ottenuto al Salento, superando Giuseppe Testa che a Lecce ha raccolto solo i punti della partenza; sale al terzo posto Ivan Ferrarotti che supera Stefano Liburdi, alla sua seconda partenza, inseguito a soli tre punti da Claudio Arzà che ha cominciato al Salento la sua stagione nella LogisticaUno Rally Cup by Michelin 2021. In Raggruppamento N5 continua la cavalcata solitaria di Pietro Porro, affiancato in questa occasione da Paolo Garavaglia, che conclude in 25esima posizione assoluta una gara senza sbavature con la Toyota Yaris N5.

In Raggruppamento R2B grande gara di Vincenzo Massa, affiancato da Daniel D’Alessandro sulla Ford Fiesta Rally4, che dopo un avvio particolarmente circospetto sulla Pista Salentina venerdì sera (solo nono tempo di classe) si scatena sabato mattina lasciando poco spazio agli avversari sia di Coppa Michelin sia di categoria in gara. Andando a chiudere 14° assoluto, primo di Classe R2B e quarto fra i partecipanti alla LogisticaUno Rally Cup by Michelin 2021, risultato che permette al frusinate di salire al vertice della classifica di Raggruppamento anche grazie al precedente buon risultato dell’Elba. A soli 14” da Massa chiude il valdostano Corrado Peloso, affiancato da Paolo Carrucciu, su Peugeot 208 VTI che in questo modo ripete il positivo risultato dell’Elba raccogliendo un bel bottino di punti (è stato il più veloce del raggruppamento Michelin nella Power Stage) sicché ora si trova in classifica a un solo punto da Massa, facendo così presagire un proseguimento incandescente della sfida di Raggruppamento. Terza piazza di raggruppamento della LogisticaUno Rally Cup by Michelin 2021 per il concreto Giovanni De Menego, affiancato da Christian Camazzola, sulla Peugeot 208 R2B con cui ha concluso quarto di Classe R2B in gara. Grande prestazione per Sara Micheletti, con l’esperta Giancarla Guzzi, capace di lottare per tutta la gara per la posizione sul podio nella coppa della Casa di Clermont Ferrand, chiudendo a meno di 10” da De Menego; prendendosi inoltre la soddisfazione di vincere, dopo un duello sul filo dei secondi durato tutta la gara, la classifica femminile.

In Raggruppamento R2C successo perentorio di Gabriele Recchiuti, nuovamente in vettura con Nicolò Lazzarini, al comando della classe dal primo all’ultimo metro di gara con la sua Peugeot 208 Rally4 che ha sopravanzato la vettura gemella di Pierluigi Maurino, con Samuele Perino a dettare il ritmo, capovolgendo così a suo favore la classifica di raggruppamento della LogisticaUno Rally Cup by Michelin 2021. Nel Raggruppamento riservato alle S1600/R3 gara solitaria per il valdostano Massimiliano Macrì, con Maurizio Cappelletti a fianco sulla Clio S1600, molto accorto a non esagerare per prendere confidenza con i pneumatici Michelin che usava per la prima volta. Una piccola sbavatura in una prova non è stata fatale al portacolori della Eventi Sport Racing che ha potuto concludere la gara prendendo il comando della categoria nella LogisticaUno Rally Cup by Michelin 2021.