Home Rally Claudio Arzà (BB Competition) nella “top five” del Rally del Salento

Claudio Arzà (BB Competition) nella “top five” del Rally del Salento

59
0
Claudio Arzà al Rally del Salento (ph Bettiol)

Il pilota spezzino archivia il secondo atto del Campionato Italiano WRC in quarta posizione assoluta

E’ stato un esordio di alto contenuto, quello di Claudio Arzà sulle strade del Rally del Salento. Il pilota spezzino ha archiviato il secondo appuntamento del Campionato Italiano WRC in quarta posizione assoluta, cogliendo la seconda piazza nella Logistica Uno Rally Cup by Michelin. Un impegno, quello articolato nel fine settimana in provincia di Lecce, affrontato al volante della Citroën C3 R5 messa a disposizione dal team PRT di Daniele Pellegrineschi con il supporto in campo gara dello staff tecnico di G. Car Sport.

Una performance concreta, quella del portacolori della scuderia BB Competition e del copilota Massimo Moriconi, contrapposto agli esponenti della serie tricolore in un contesto mai affrontato prima e di grande selettività. Chilometri testimoni di un confronto che ha visto l’equipaggio proiettato – fin dalle fasi iniziali – nelle posizioni di vertice seppur subendo le conseguenze, in termini cronometrici, dell’errata impostazione di una curva nella speciale “Ciolo” e di una toccata che ha interessato il cerchio della ruota anteriore sinistra nella prova conclusiva. Particolari che non hanno negato a Claudio Arzà un risultato di ampio respiro in ottica campionato, concretizzato grazie ad una condotta globale valsa anche la seconda piazza nella classifica dedicata al confronto valido per la Coppa Rally di Zona 7.

Sulle ultime due prove speciali abbiamo provato ad alzare ulteriormente il ritmo – il commento di Claudio Arzà all’arrivo – cercando la terza posizione assoluta. Sui chilometri finali abbiamo toccato all’interno, fortunatamente danneggiando solo il cerchio ma la sensazione è stata quella di aver forato. Così non è stato ma mi sono visto costretto a non forzare per non compromettere la posizione in campionato. In ogni caso, non saremmo riusciti a raggiungere la terza piazza. Le strade, qui, si sono confermate velocissime e ricche di insidie; questo risultato assume ulteriore significato perché conquistato in un contesto importante, decisamente superiore rispetto a quelli che avevo affrontato prima d’ora. Quarti assoluti, terzi di classe R5 e secondi nel monomarca Michelin: sono soddisfatto per me, per gli sponsor e ringrazio di questo i ragazzi del team”.