Home Gare in Liguria 1° Rally Valle Arroscia (IM), 27 – 28 aprile 2024 Il 1° Rally della Valle Arroscia ha richiamato 81 equipaggi

Il 1° Rally della Valle Arroscia ha richiamato 81 equipaggi

258
0
La Citroën C3 del pilota locale Vittorio Cha (FotoMagnano)

Sabato e domenica la sfida sulle strade dell’Ormeasco e della Taggiasca

Sono 81 gli equipaggi che hanno dato la loro adesione al 1° “Rally della Valle Arroscia – sulle strade dell’Ormeasco e della Taggiasca”, in programma sabato e domenica prossimi a Pieve di Teco con l’organizzazione della Scuderia Imperia Corse, il patrocinio della Regione Liguria e la fattiva collaborazione dell’Unione dei Comuni dell’Alta Valle Arroscia (Armo, Aquila d’Arroscia, Borghetto d’Arroscia, Cosio d’Arroscia, Mendatica, Montegrosso Pian Latte, Pieve di Teco, Pornassio, Ranzo, Rezzo e Vessalico), l’associazione che ha scelto il rally per promuovere il territorio e i prodotti tipici – il vino rosso Ormeasco, l’olio EVO derivato dalle olive taggiasche e il famoso Aglio di Vessalico – di questa zona.

La sfida per il successo assoluto interesserà le 11 vetture della Classe “regina” del rally, la Rally2-R5, ed in particolare la Citroën C3 del locale Vittorio Cha e la Skoda Fabia del piemontese Jacopo Araldo, fresco del secondo posto al Vigneti Monferrini, con le analoghe vetture di Jacopo Bergamin, Dimitri Rovere, Marco Luison e Paolo Curone nel ruolo di outsider, oltre a quella del giovane savonese Federico Gangi, per la prima volta con la Fabia.

Quantità e qualità anche nelle altre Classi. La Rally4 vedrà in lizza 8 vetture, 10 la R2, che proporrà il confronto tra il locale Gianni Anassarette ed i genovesi Alessandro Multari, Federico Demartini e Riccardo Gallo, ed altrettante la Rally5, dove si preannuncia interessante il confronto tra le Renault Clio dei giovani Andrea La Cola, Giorgio Corradi Basso e Alberto Siccardi, 3 nella A6, con la presenza della Peugeot 106 dell’evergreen locale Danilo Ameglio, 4 in N3, dove si sfideranno le Clio dei locali Annovi, papà Roberto ed il figlio Antonio. Ed ancora, 5 vetture in Classe A5, ben 9 nella N2 e 6 nella A0, dove spicca la presenza della Fiat Seicento Sporting del “dakariano” Maurizio Gerini.

Il programma del 1° “Rally della Valle Arroscia – sulle strade dell’Ormeasco e della Taggiasca” prevede, nella mattinata di sabato a Pieve di Teco, le verifiche tecnico – sportive e la disputa dello Shake Down, a Pornassio”; alle 17:20 il via alla gara da Corso Mario Ponzoni che proporrà subito con la doppia disputa della prova speciale “Aquila d’Arroscia” (km. 6,11), in notturna nel secondo passaggio. Domenica altre quattro ps – “Mendatica” (km. 14,60) e “Rezzo” (km. 9,00), da ripetersi – prima dell’arrivo finale previsto per le 15:20, dopo che i concorrenti si saranno lasciati alle spalle 247,50 km di percorso, 59,42 dei quali relativi alle 6 prove speciali.

Oltre al già annunciato Trofeo 3F Competition, che interesserà le vetture della Classe Rally5, il 1° Rally della Valle Arroscia avrà validità anche per il Trofeo Women Racing Cars, ideato dalle ragazze dell’omonima associazione, che prevede tre premi destinati alla concorrente più giovane, più longeva e prima classificata tra i gruppi RC5N e RC6N. Inoltre, l’imperiese Smartgraphics effettuerà la diretta streaming della manifestazione con riprese, effettuate anche in prova speciale con i droni, ed interviste live.

Per informazioni sul rally, è possibile consultare il sito dell’organizzazione, https://www.scuderiaimperiacorse.it/ o seguire i profili social Facebook ed Instagram della Scuderia Imperia Corse.