Home Rally Emergenza Covid-19: l’incertezza fa saltare la Ronde della Val Merula 2021

Emergenza Covid-19: l’incertezza fa saltare la Ronde della Val Merula 2021

99
0
ph Nicolas Rettagliati

Inizia con una defezione la stagione dei rally in Liguria. Anziché annunciare l’apertura delle iscrizioni, la Sport Infinity, organizzatore della Ronde Val Merula, ha comunicato l’annullamento dell’8^ edizione della stessa, da anni prima gara del calendario rallystico regionale.

Nonostante l’appoggio e l’incoraggiamento dell’Amministrazione comunale – si legge nel comunicato degli organizzatori – dopo un’attenta valutazione, alla luce della situazione generale legata all’emergenza Covid-19, la Sport Infinity, pur con grande dispiacere, deve comunicare l’annullamento della Ronde della Val Merula, la cui ottava edizione si sarebbe dovuta svolgere il 6 e 7 febbraio ad Andora e nel suo entroterra. Allo stato attuale infatti è impossibile avanzare realistiche previsioni sull’evoluzione della situazione sanitaria, locale e nazionale, poiché regna ancora uno stato di incertezza assoluta su quali provvedimenti potranno essere adottati nelle prossime settimane per contrastare l’epidemia.

Questo comporta anche alcune criticità locali che l’organizzazione ha analizzato in questi ultimi giorni, come la mancanza di ricettività alberghiera, in quanto le numerose attività saranno chiuse, e le difficoltà nei servizi di ristorazione. Non da meno sarebbero stati comunque i problemi per rispettare le norme imposte dagli attuali protocolli anti virus. L’evento, oltre al suo aspetto strettamente sportivo durante le prove speciali, ha da sempre un grande fascino anche nella sua parte ospitata nel centro delle città, dalle cerimonie di partenza e arrivo alla presenza delle vetture nel parco assistenza. Organizzare questi momenti “a porte chiuse” con l’esclusione totale del pubblico, andrebbe contro lo spirito che caratterizza il mondo del rally che prevede la presenza importante di tifosi e appassionati a fare da cornice alla gara. La nostra Ronde ha infatti sempre attirato tantissime persone per la spettacolarità dei suoi passaggi, per la presenza di piloti importanti anche stranieri e per la partecipazione di un numero sempre considerevole di vetture.

La Sport Infinity, dispiaciuta per aver necessariamente dovuto assumere questa decisione, considerando anche le tantissime richieste giunte nelle ultime settimane, coltiva la speranza di tornare presto a vivere insieme a piloti ed appassionati, con entusiasmo e spensieratezza, giornate di spettacolo e di festa spinti dalla nostra passione per il rally.