Home Rally Sfida stellare al 18° Rally Regione Piemonte

Sfida stellare al 18° Rally Regione Piemonte

91
0

Venerdi e sabato un grande evento motoristico ad Alba e nelle Langhe

L’attesa sta per finire e i motori sono pronti a scatenare l’adrenalina. Non tradisce le aspettative la 18^ edizione del #RA Rally Regione Piemonte, secondo round del Campionato Italiano Rally Assoluto Sparco patrocinato dalla Regione, dall’Automobile Club e dalla Provincia di Cuneo. La competizione, organizzata dalla Cinzano Rally, si prepara ad offrire una due giorni dai grandi contenuti tecnici e spettacolari. Sono i grandi numeri a dimostrare quanto questo appuntamento confermi una popolarità capace di valicare i confini nazionali e attrarre sulle strade della Langa cuneese alcuni protagonisti di caratura mondiale, regalando a questo evento il simbolo di una particolarità difficile da replicare.

Il secondo round tricolore presenta al via l’esordio del Trofeo Junior, occasione per vedere all’opera dieci giovani talenti che AciSport ha selezionato, insieme ad Aci Team Italia in sinergia con Motorsport Italia, per costruire i campioni del futuro. Ma non solo. La sfida fra le 2 Ruote Motrici si arricchisce di un altro interessante capitolo con la il faccia a faccia tutto toscano fra Pisani e Lucchesi. E poi i trofei monomarca, Suzuki e Toyota fra tutti, che offrono come al solito una interessante occasione di confronto. Il Rally Regione Piemonte racchiude dentro di sé, inoltre, anche il primo approccio alla Coppa Rally di Zona 1 e l’occasione della prestigiosa concomitanza “tricolore” offre a questo primo round il coefficiente doppio. Numeri e qualità pronti quindi ad accendere la passione e soprattutto l’emozione con il rombo dei motori che venerdì e sabato prossimi invaderanno l’atmosfera delle colline langarole regalando la curiosità di aggiungere un altro capitolo alla storia di questa stagione rally, partita con il Rally Il Ciocco in Toscana, che sulle strade piemontesi cerca una conferma oppure nuovi spunti.

Gli occhi sono ovviamente puntati su Andrea Crugnola, vincitore lo scorso anno ad Alba e poi capace di conquistare lo scudetto tricolore assoluto: il pilota lombardo in gara con Pietro Ometto sulla Citroën C3 Rally 2 ha già dimostrato sulle strade toscane l’intenzione di replicare. Ma l’esordio stagionale ha evidenziato una concorrenza particolarmente qualificata. Ad iniziare da Giandomenico Basso e Lorenzo Granai, protagonisti di un debutto più che convincente sulla Toyota Yaris Gr del Team Toyota Gazoo Racing Italia e che sulle prove speciali piemontesi proveranno certamente a dare continuità alle loro prestazioni. Stesso discorso per Simone Campedelli e Tania Canton, saliti sul podio al Ciocco e quindi nella lista degli osservati speciali sugli asfalti albesi. L’elenco è lungo anche perchè fra gli iscritti al 18° #Ra Rally Regione Piemonte troviamo nomi che da soli valgono il prezzo del biglietto, come ad esempio il pluridecorato Paolo Andreucci ma anche Signor, Bottarelli, Ferrarotti, Scattolon tanto per citarne alcuni. Anche la classe femminile è senza dubbio ben rappresentata con Sara Carra e la genovese Sara Torielli, le quali giungono in Piemonte forti del successo ottenuto al Ciocco. Dovranno però vedersela con una concorrenza agguerrita di cui fanno parte Rachele Somaschini, Maira Zanotti e Arianna Doriguzzi tutte ben intenzionate a scalfire l’egemonia della veloce driver leccese.

Come detto, il rally albese non tradisce la sua spiccata tradizione internazionale e trova nel suo elenco il campione norvegese Andreas Mikkelsen sulla Hyundai i20 Rally 2. Il campione del mondo Wrc2 2023 ha scelto le strade patrimonio Unesco per preparare il prossimo impegno iridato in Croazia e sarà sicuramente una delle stelle più ricercate nell’ evento #RA Plus. Insieme a lui la pattuglia straniera sarà in gara con lo sloveno Bostjan Abvelj, vincitore del campionato Promozione 2023, i finlandesi Roope Korhonen e Bejamin Korhola , il britannico Andrew Pawley, il polacco Michal Streer, i francesi Stephane Lefevbre e Nicolas Ciamin. La sfida per i primi punti nella Coppa Rally di Zona mette sotto i riflettori il valdostano Elwis Chentre, campione in carica sulla Skoda del Team D’Ambra. Ad impensierire il veloce driver Skoda saranno i vari Gagliasso, Santini, Marasso e il rientrante Luca Cantamessa tutti sulle Skoda ai quali si aggiungono i giovani Porta e Porliod.

Il programma dell’evento tricolore albese si apre con l’interessante serata di Mercoledì 10 Aprile dove alle ore 21 presso la Direzione Gara, sita nel Centro Congressi di Piazza Medford 3 verranno presentati il libro di Luca Pazielli “Quelli che il Colle del Mulo” e la biografia di Dario Cerrato curata dai giornalisti Gian Domenico Lorenzet e Marco Cariati. I motori si accenderanno venerdì con lo Shakedown allestito in località Seriole di Santo Stefano Belbo. La cerimonia di partenza ad Alba alle ore 15 darà il via alla sfida che prevede nella prima giornata tre prove speciali fra le quali la “Power Stage” a Santo Stefano Belbo, trasmessa in diretta televisiva su Rai Sport e sul Canale 228 di Aci Sport tv e sulla piattforma SKY. La prima giornata si concluderà con i parziali di Cossano – Mango e San Donato – Trezzo Tinella. Sabato la competizione riparte con gli impegni cronometrati di Diano D’Alba riproposta nella gara albese e per la prima volta dal 2015. Cossano, Vesime e Loazzolo, tratti di strada che riportano a memorie mondiali con il Rally di Sanremo degli anni 90, completano il percorso di gara. L’arrivo e la suggestiva ed elegante cerimonia di premiazione sono previsti in Piazza San Paolo ad Alba alle ore 17.40.

Anche in questa edizione viene confermata l’iniziativa denominata “Green Tires” che da continuità al progetto di valorizzazione e rispetto del territorio compensando le emissioni di CO2 grazie alla piantumazione di piante tartufigene distribuite ai comuni interessati dalla manifestazione.