Home Rally Michelin Trofeo Italia: al “Vigneti Monferrini”, ok i Santini, liguri con onore

Michelin Trofeo Italia: al “Vigneti Monferrini”, ok i Santini, liguri con onore

101
0
Santini - Santini (Vigneti Monferrini - FotoMagnano)

Era scontato che lo straordinario successo ottenuto dal 7° Rally Vigneti Monferrini, che ha visto ben 234 concorrenti iscritti alla gara astigiana, disputata lo scorso fine settimana, trascinasse verso l’alto anche il Michelin Trofeo Italia, con 23 iscritti presenti.

Primo Raggruppamento – Nove concorrenti al via nel massimo raggruppamento e battaglia sul filo del secondo hanno caratterizzato la gara sulle colline tanto care a Cesare Pavese. A spuntarla è stato il toscano del Canavese Federico Santini che ha richiamato al suo fianco, dopo quasi due anni di assenza, la sorella Tatiana a dettare le note sulla Škoda Fabia curata da Trico per i colori di New Drivers Team. Un successo non facile, visto che ha dovuto lottare metro dopo metro con le due Škoda Fabia allestite da Roger Tuning portate in gara da Patrick Gagliasso-Dario Beltramo (attardati di appena 5/10 da Santini al traguardo) e Massimo Marasso-Tiziano Pieri. Federico Santini ha avuto la meglio con una prova capolavoro nell’ultima speciale, quando ha segnato il miglior tempo assoluto, risultando più veloce di Gagliasso di quei 5/10 che gli hanno regalato la quarta piazza nella classifica generale e il successo nella serie del Bibendum. Immediatamente alle spalle di Gagliasso (quinto assoluto) si classifica Massimo Marasso, che paga una lieve incertezza vissuta sulla seconda prova speciale, che ha costretto l’enologo di Neive a una forsennata rincorsa dei due fuggitivi. Dopo i tre moschettieri del Michelin Trofeo Italia conclude la gara il genovese Alberto Biggi, con Alice Caprile sul sedile di destra della Škoda Fabia, 18esimo assoluto e molto costante nelle sue prestazioni, quindi il savonese Fabrizio Bonifacino che ha condiviso la Mitsubishi Lancer Evo IX con Gianluca Saglietti prendendosi la soddisfazione di imporsi in Classe N4. Fermi anzitempo per uscite di strada senza conseguenze Claudio Banchini Giazzi-Maurizio Bodda sulla terza speciale, i genovesi Maurizio Rossi-Giorgio Genovese sulla successiva; ritiri anzi tempo anche per Stefano Santero-Leonardo Mazzilli e Carlo Camere-Dario Barbin.

Secondo Raggruppamento – Marco Varetto cambia categoria, ma continua a vincere. Lasciata la Renault Clio Rally5 con cui avevano fatto il bello e il cattivo tempo nella scorsa stagione, Marco Varetto e Vittorio Bianco continuano le loro cavalcate vincenti anche con la Opel Corsa Rally4 con la quale si impongono al Vigneti Monferrini vincendo tutte le prove speciali del MTI e concedendo solo l’ultima nella classe in gara, quando il loro vantaggio era inattaccabile chiudendo 13esimi assoluti. Alle loro spalle si classificano Matteo Cotto e Andrea Boano con un ritardo di 57”, che precedono di 14”1 Matteo Santucci e il genovese Federico Capilli con cui lottano per tutta la gara. Fuori dal podio di raggruppamento di MTI i portacolori della New Racing for Genova Luigi Fogliati – Massimo Iguera, 44esimi assoluti e terzi di Classe S1600 e i loro compagni di squadra Loris Perino – Federico Di Ninno con la Peugeot 208 Rally4. Ritirato Ennio Bini, anche lui del sodalizio genovese, con Greta Sartor su Clio S1600 a due prove dal termine.

Terzo Raggruppamento – Successo nel raggruppamento di Michelin Trofeo Italia di Erwin Amerio, affiancato sulla sua Peugeot 208 Rally4/R2 da Raffaele Pizzato che conquista la 47esima assoluta. La vittoria del portacolori di Eurospeed è arrivata dopo un confronto durato tutta la gara con i fidanzati genovesi Matteo Solis – Serena Terrile, Clio Rally5, risvoltosi con un sorpasso in classifica nel secondo passaggio sulla Loazzolo-2. Della partita era anche Erik Campagna con Tiziana Giaj Gianetto al quaderno delle note della Peugeot 208 VTi, incappato prima in un tempo altissimo sulla San Marzano Oliveto mattutina, e poi in un incidente in trasferimento dopo la Canelli di mezzogiorno, quando occupava la 52esima posizione assoluta, in rimonta anche sugli altri concorrenti del Michelin Trofeo Italia. Il terzo gradino del podio della serie della Casa di Clermont Ferrand va a Massimiliano Ponzetti, con Ivano Passeri sul sedile di destra della sua Renault Clio Rally5. Si fermano dopo due prove i genovesi Nicolò Minetti – Deborah Casazza in crisi con la loro Citroën Saxo VTS fin dalle battute inziali.

Quarto Raggruppamento – Cavalcata vincente di Matteo Barbero e Diego Filippa che con la loro Renault Clio RS siglano il miglior tempo sia nella categoria dell’MTI sia in Classe N3, salendo sul podio di Canelli in 37esima posizione assoluta. Non male. Alle loro spalle per i genovesi Mario Tabacco e Andrea Cresta, pure loro su Clio RS, che occupano pure la terza piazza di Classe N3 e non hanno problemi a precedere la Renault Twingo di Gianni Bormida-Anna Maria La Mattina, probabilmente la vettura meno potente dell’intero lotto, che però si godono la gioia di innalzare al cielo la coppa della vittoria in Classe Rally5/R1.

Il secondo e prossimo appuntamento di Zona-2 del Michelin Trofeo Italia sarà l’8° Rally Il Grappolo in programma il 16 maggio in provincia di Asti.