Home Gare in Liguria 70° Rallye Sanremo (IM) - 1 Ottobre Il 70° Rallye Sanremo cerca il vice – campione italiano 2023

Il 70° Rallye Sanremo cerca il vice – campione italiano 2023

262
0
Andolfi - Fenoli, vincitori nel 2022 (ph Magnano)

Il neo “tricolore” Andrea Crugnola si divertirà in Classe Rally4

L’elenco iscritti del 70° Rallye Sanremo è ufficiale. Alla gara di venerdì 29 e sabato 30 settembre hanno dato la loro adesione 82 equipaggi provenienti non solo dall’Italia ma anche dall’Austria, dalla Germania, dalla Francia e dalla Slovenia, mantenendo quel sapore internazionale che il Sanremo ha sempre avuto.

Giandomenico Basso numero 1, Andrea Crugnola #36 – Se non stupisce il fatto che Giandomenico Basso (alla sua 18esima partecipazione e vincitore del rally nel 2008, 2012, 2013), attualmente secondo nella classifica del Campionato Italiano Assoluto Rally-Sparco, abbia meritato il primo numero sulle portiere, stupisce invece che Andrea Crugnola, già matematicamente campione italiano 2023, abbandoni nella gara ligure la sua Citroën C3 R5/Rally2 per presentarsi al via della gara rivierasca con una Peugeot 208 Rally4 #36 (Peugeot e Citroën appartengono alla stesso gruppo industriale) per andare a sfidare i giovani leoni che si giocano la vittoria nel Campionato Due Ruote Motrici. Quindi avremo un Crugnola, affiancato come sempre da Pietro Ometto, motivato come non mai, tornando a lottare in quelle categoria “inferiori” che lo hanno visto protagonista del decennio scorso.

Caccia al podio del CIAR-Sparco – Fuori dai giochi per la classifica assoluta Andrea Crugnola (che potrà comunque marcare punti per il tricolore in caso di un piazzamento molto in alto nella classifica assoluta) il Rallye Sanremo sarà un passaggio fondamentale per il secondo posto in campionato. Che vede principalmente in lizza i primi tre iscritti del 70° Rallye Sanremo, ovvero Giandomenico Basso-Lorenzo Granai, #1; Fabio Andolfi-Nicolò Gonella, #2, il giovane Luca Bottarelli con Marco Pollicino al quaderno delle note #3 che occupano rispettivamente la seconda, terza e sesta posizione della graduatoria tricolore. Fra loro in classifica tricolore si è inserito lo sloveno, con licenza italiana per esigenze di campionato, Bostjan Avbelj, affiancato dal connazionale Damijan Andrejka, che occupa la quarta piazza in campionato e avrà il #10 sulle fiancate. Tutti questi equipaggi possono concretamente ambire al podio del CIAR, come possono sperare di risalire la classifica gli iscritti alla massima Serie Nazionale quali Antonio Rusce-Martina Musiani, #4; Ivan Ferrarotti (vincitore del Palme due anni or sono) con Massimo Bizzocchi alle note, #11; Andrea Mazzocchi-Silvia Gallotti, #12; Alberto Dell’Era-Luca Beltrame, #14; Liberato Sulpizio-Alessio Angeli, #15.

Škoda Fabia, regina della gara – La vettura boema è sicuramente l’auto da battere sulle strade del Sanremo. Chiusa nel 2018 l’era di sua maestà Paolo Andreucci e della sua Peugeot 208 T16, la Fabia ha conquistato il primato assoluto in tutte le successive edizioni, mancando la vittoria solo nel 2021 (doppietta Hyundai con Craig Breen e Andrea Crugnola), cui va aggiunta la vittoria di Umberto Scandola con la Fabia S2000 nel 2014. Nel 2023 fra i 21 equipaggi di massima categoria, avremo 15 Škoda Fabia, tutte di Classe R5/Rally2, due Hyundai i20 Rally2, tre Citroën C3 Rally2, e una Volkswagen Polo Rally2.

Liguri protagonisti – Il pilota ligure più in alto nell’elenco iscritti è sicuramente il savonese Fabio Andolfi, che avrà il #3 sulle portiere della sua Škoda Fabia, ma vi sono altri piloti della Riviera che puntano alle posizioni nobili della classifica. In Classe R5/Rally2 troviamo Sandro Sottile-Marco Nari, vincitori del Palme lo scorso anno, che scatteranno con il #18 sulle fiancate della loro Škoda Fabia; quindi l’oriundo con licenza francese Marco Cortese, con Jessica James al quaderno delle note #21, mentre nelle altre classi troveremo, fra gli altri, Fabrizio Jr Andolfi (fratello minore di Fabio) al via con la Toyota Yaris GR #32, assieme a Stefano Savoia; e ancora il sanremese Antonio Annovi con Matteo Pietrantuono sulla Renault Clio RS #72, che riaffronterà la sfida in classe N3 e in famiglia con il padre Roberto (alla 18esima partenza al Sanremo), che avrà al suo fianco Giampaolo Rolandi, e l’eterno ragazzo Alberto Orengo di Diano Marina che condividerà la Renault New Clio Rally5 con Carola Villati. Tra gli altri locali al via, anche i genovesi Emanuele Fiore – Andrea Casalini (Peugeot 208 Rally4), protagonisti in più prove del “tricolore” 2023.

Il 70° Rallye Sanremo è il settimo appuntamento del Campionato Italiano Assoluto Rally-Sparco , settima gara del Due Ruote Motrici, e il quinto del CIAR-Junior, riservato alle giovani promesse del rallismo italiano, oltre alla quinta gara della Toyota Yaris Rally Cup e sesta della Suzuki Rally Cup.

Il 70° Rally Sanremo misura 316,97 km di percorso (65,49 km prima tappa, 316,97 seconda tappa), suddiviso in 13 prove speciali per un totale di 104,79 km cronometrati (2.27 km prima tappa, 104,79 km seconda tappa). Lo scorso anno, successo della Škoda Fabia Rally2 evo del savonese Fabio Andolfi, affiancato da Manuel Fenoli, grazie ad un finale di gara tutto in crescendo.