Home Rally E’ realtà la nuova stagione della Suzuki Rally Cup 2021

E’ realtà la nuova stagione della Suzuki Rally Cup 2021

79
0

Pronta al via la 14^ edizione del trofeo monomarca, opportunità unica per piloti privati e giovani rallisti emergenti, sostenibile per costi e per impatto ambientale e con un montepremi interessante

Conclusa la stagione sportiva 2020, Suzuki si appresta a vivere il 2021 da grande protagonista della scena rallistica nazionale e annuncia la 14^ edizione della Rally Cup, che si prospetta più avvincente e interessante che mai. La nuova stagione del trofeo monomarca Suzuki si svilupperà su otto appuntamenti, in concomitanza con alcuni tra i più prestigiosi rally tricolori. La Rally Cup 2021 vedrà la presenza di Swift Sport Hybrid R1, già entrata nella storia dell’automobilismo come la prima auto ibrida ad affacciarsi nel mondo dei rally italiani. Con la sua capacità unica di unire competitività a costi accessibili e a un ricco montepremi finale, la Suzuki Rally Cup 2021 coinvolgerà numerosi giovani piloti in erba e gentleman driver e regalerà avvincenti performance agli appassionati delle corse.

Ogni gara vedrà i concorrenti gareggiare in prove sfidanti sul filo dei secondi per conquistare la vittoria finale, nel rigoroso rispetto del regolamento e con la massima lealtà verso gli altri equipaggi, che rappresentano due valori cardine della presenza di Suzuki nel motorsport. A rendere competitivo e stimolante ogni confronto sarà, come sempre, il grande equilibrio di prestazioni tra le vetture al via, che porterà di volta in volta a prevalere gli equipaggi più abili ed esperti.

Ad accomunare tutte le vetture in gara sono la leggerezza (un peso minimo di 1080 per Swift Sport R1 Hybrid) e la sensibilità alle regolazioni. Oltre a rendere le vetture competitive in senso assoluto, queste caratteristiche permettono ai piloti di esprimere tutto il loro talento e di affinare la sensibilità e le capacità di guida. Per uniformare il più possibile il livello delle prestazioni in campo, tutte le auto della Rally Cup montano le stesse pastiglie freno Ferodo Racing e, nelle gare su asfalto, i medesimi pneumatici Toyo.

La 14^ edizione della Suzuki Rally Cup annuncia la partecipazione in gara di Swift Sport Hybrid R1, che porta la raffinata tecnologia Suzuki Hybrid a esprimere tutta la sua sportività in un contesto agonistico altamente competitivo. Nelle sue prime apparizioni, che nel 2020 sono servite a mettere a punto la vettura per la clientela sportiva, Swift Sport Hybrid R1 si è dimostrata vincente, risultando, al termine della stagione, la più veloce della sua classe. La versione da rally di Suzuki SWIFT Sport Hybrid è disponile per l’acquisto in tre differenti soluzioni: vettura naked, kit di preparazione Suzuki da montare e auto “pronto gara”. Quale che sia la formula scelta, le Swift Sport Hybrid R1 dovranno montare la centralina elettronica e il cambio a sei marce di serie, oltre a un differenziale epicicloidale Quaife, quest’ultimo compreso nel Kit di preparazione.

La 14^ Suzuki Rally Cup prevede otto prove, che si svolgeranno nell’ambito di alcuni tra i più importanti rally nazionali, dando modo agli iscritti di correre su percorsi magnifici, allestiti in modo professionale e con la massima attenzione al tema della sicurezza. Questo il calendario della Suzuki Rally Cup 2021: 13 e 14 marzo – 45° Rally Il Ciocco e Valle del Serchio; 10 e 11 aprile – 68° Rally Sanremo; 8 e 9 maggio – 105^ Targa Florio; 12 e 13 giugno – 15° Rally di Alba; 26 e 27 giugno – 49° San Marino Rally (terra); 4 e 5 settembre – 44° Rally MilleMiglia; 9 e 10 ottobre – 39° Rally 2 Valli; 13 e 14 novembre – 41° Rally di Modena.

La Suzuki Rally Cup 2021 mette in palio un montepremi di tutto rispetto, con riconoscimenti in denaro per i vincitori delle varie categorie indicate dal regolamento per un massimo di 90.000 Euro. Ai fini della classifica finale, i concorrenti potranno sommare sei risultati, scartando i due piazzamenti peggiori ottenuti nelle otto gare del calendario. La Suzuki Rally Cup 2021 premierà inoltre con 5.000 Euro il primo tra piloti Under 25 e con un cronografo il migliore degli Over 50. A chi primeggerà, tra i navigatori, per i quali varranno tutti i punteggi a prescindere da quale sarà il pilota di volta in volta navigato, saranno assegnati 1.000 Euro.

Suzuki rende accessibile il suo trofeo monomarca, che è caratterizzato da costi d’iscrizione contenuti. Per coloro che hanno partecipato alle precedenti edizioni, la quota di partecipazione per la stagione 2021 rimane invariata a 500 Euro + IVA, mentre ammonta a 1.000 Euro + IVA per i nuovi iscritti, quota che comprende una tuta ignifuga HRX Suzuki. L’iscrizione alla Rally Cup è gratuita per i navigatori, che, qualora ne fossero sprovvisti, possono acquistare la obbligatoria tuta ignifuga Suzuki a un prezzo dedicato (HRX, 450€ + IVA).