Home Slalom Addio a Danilo Mosca, campione del volante e nella vita

Addio a Danilo Mosca, campione del volante e nella vita

2032
0

Si è spento lunedì scorso, a soli 53, il genovese Danilo Mosca: buon pilota, accorto preparatore di vetture da gara e, soprattutto, persona per bene ed ottimo padre di famiglia. La sua carriera agonistica ha preso il via poco prima della metà degli anni Novanta, negli slalom in salita, con la sua indimenticabile Lancia Beta Montecarlo (ph) di colore giallo, diventata famosa in tutta Italia, e con i colori della allora Scuderia Valpolcevera, di cui è stato per anni uno tra i piloti di punta.

Dopo il debutto, per oltre un decennio ha calcato la scena delle più prestigiose gare di slalom in salita italiane, conquistando diverse vittore assolute e facendo sua anche un’edizione del Trofeo Nord Italia. Nel frattempo aveva incrementato anche la sua attività di preparatore diventando, a Genova ed in Liguria, il miglior punto di riferimento per tutti coloro – e sono stati veramente tanti – che correvano con le Peugeot 106: preparava le vetture, faceva assistenza ai piloti e, con il garbo e la disponibilità che gli erano propri, forniva a tutti preziosi consigli.

Una decina di anni fa ha mandato in pensione la mitica Beta Montecarlo per sostituirla con un’interessante Peugeot 205 Gti di 2 litri di cilindrata con cui ha continuato a cimentarsi, con successo, tra i “birilli”. Dopo che la Scuderia Valpolcevera aveva ammainato bandiera, Danilo è passato a difendere i colori della Sport Favale 07.

Lascia la moglie Antonella ed i figli Edoardo, al suo fianco in officina da tre anni, e Nicolò, a cui ha trasmesso la passione per le corse e ha fatto debuttare nei kart nelle scorse stagioni. E lascia un grande vuoto anche in tutti coloro che hanno avuto modo di conoscerlo, apprezzarlo e stimarlo. Alla famiglia, le nostre più sincere e sentite condoglianze.