Home Velocità Cronoscalate “Cesana – Sestriere” nel segno dei genovesi

“Cesana – Sestriere” nel segno dei genovesi

126
0
Cesana - Sestriere 2024 (ph AciSport)

Nel segno dei portacolori genovesi la 42^ edizione della popolare cronoscalata “Cesana – Sestriere”, disputata nella mattinata odierna con 135 vetture iscritte, 39 delle quali appartenenti alla categoria delle Moderne.

Risultati di prestigio proprio tra le vetture Moderne, dove si registrano il terzo posto assoluto finale della Skoda Fabia di Mauro Tessa (New Racing for Genova) davanti al portacolori della Sport Favale 07 Andrea Drago (Erberth R3 Honda). Dietro di loro, in nona posizione finale, un altro genovese, Alessandro Multari, al volante della Peugeot 208 (Alma Racing) ed alla sua “prima volta” in una cronoscalata dopo un sacco di anni nei rally.

La scuderia New Racing for Genova ha piazzato, inoltre, Andrea Gonella (Peugeot 306 S16) in quindicesima posizione, davanti al genovese della Scuderia Valpolcevera Luca Rivera (Fiat Uno Turbo). Gabriele Gautero (Peugeot 208 – New Racing for Genova) ha conquistato la diciottesima piazza assoluta, il portacolori della Sport Favale 07 Flavio Ribet (Abarth Seicento Sporting) è giunto ventiduesimo, il suo compagno di squadra Micael Capanna (Peugeot 208) trentatreesimo e Laura Ribet (Fiat Seicento Sporting), anche lei del sodalizio di Favale di Malvaro, trentaseiesima. Un ritiro, infine, per la rottura del motore per Marco Jannon (Peugeot 208 – New Racing for Genova).

Risultati di rilievo anche tra le vetture Storiche. In questa sezione il più veloce è stato il portacolori del Team Percivale Gianluci Grossi, che ha portato la sua Triumph Dolomite Sprint in ventiseiesima piazza precedendo il Presidente della Sport Favale 07 Sergio Demartini, giunto in ventottesima posizione con la sua Fiat X1/9 Silhouette. Vittorio Gnecco (Fiat 127 Silhouette), anche lui del sodalizio di Favale di Malvaro, è giunto quarantanovesimo mentre Danilo Scarcella (Fiat 850 Coupé – Scuderia del Grifone) ha chiuso la gara al settantottesimo posto. Ritirati i genovesi Sandro Zambelli, con la seconda Triumph Dolomite Sprint del Team Percivale, e Carlo Botta (A112 Abarth 70Hp) della Scuderia Valpolcevera.