Home Anche di altro Ferrari e Vespucci, eccellenze nel Golfo dei Poeti

Ferrari e Vespucci, eccellenze nel Golfo dei Poeti

160
0

Sabato scorso, nella fantastica cornice del Golfo dei Poeti, ed in particolare nei Comuni della Spezia e Portovenere, si è rinnovata l’amicizia tra Ferrari e il Vespucci, nata durante una visita di Enzo Ferrari sul veliero, a cui egli donò il simbolo del Cavallino Rampante che fu messo e rimase per moltissimi anni sull’albero di trinchetto della nave scuola.

La Scuderia Ferrari Club Portofino ha così organizzato per i suoi soci l’evento “Tra Mare e Cielo”, portando all’incontro di queste due eccellenze italiane nel Golfo della Spezia. Nella prima tappa del loro esclusivo tour, alcuni dei più pregiati modelli di vetture Ferrari hanno sostato in piazza Europa nei pressi del Comune della Spezia, dove il Sindaco Pierluigi Peracchini ha rivolto il suo saluto agli organizzatori e ai partecipanti all’iniziativa.

Le auto, scortate dalla Polizia Municipale del Comune della Spezia e dal Moto Club Colombo di Rapallo, hanno poi sfilato per le strade principali della città, verso l’Arsenale Militare, con la guida dell’Assessore Pietro Antonio Cimino. Da qui è cominciata la seconda tappa del tour, che ha visto le Ferrari sostare sulla banchina del molo Varicella a cui è attualmente attraccata la nave scuola Amerigo Vespucci: qui il comandante Luigi Romagnoli ha rivolto il suo saluto di benvenuto a tutti i partecipanti, in particolare al rappresentante di Ferrari Mauro Apicella, al Presidente della Scuderia Ferrari Club Portofino Matteo Monzani e all’Assessore Cimino. Sono seguite le immancabili foto di rito e il pregiato invito a salire a bordo dal Comandante, non prima però che la Scuderia Ferrari Club Portofino invitasse il comandante a realizzare il suo sogno, guidare una Ferrari 208 GTS.

In seguito, i soci di SFC Portofino hanno avuto l’onore di visitare lo storico veliero della Marina Militare con la guida del Comandante Romagnoli, il quale ha raccontato fatti storici e aneddoti riguardo al Vespucci che hanno reso quest’esperienza davvero indimenticabile. Alla fine della visita, il Comandante Romagnoli ha donato il crest del Vespucci alla Scuderia Ferrari Club Portofino e il Presidente Monzani di SFC Portofino ha consegnato alla Nave Scuola la bandiera ufficiale con il Cavallino Rampante e due targhe in ardesia come ringraziamento a tutto l’equipaggio.

La giornata è proseguita con un pranzo a base di prodotti locali riservato ai partecipanti in uno degli storici ristoranti di Portovenere, “da Iseo”, mentre le auto sostavano in piazza Bastreri per la felicità dei turisti e dei locali, che non hanno lesinato foto e selfie ai gioielli di Maranello. Infine, i partecipanti hanno potuto ammirare Portovenere e la Palmaria dal mare, grazie ad una gita esclusiva in barca intorno all’isola.