Home Gare in Liguria 69° Rallye Sanremo (8-10 Aprile - Imperia) Pronto al via il 69° Rallye Sanremo

Pronto al via il 69° Rallye Sanremo

198
0
(ph: Elio Francesco Magnano)

Gli ampi spazi dei piazzali della Vecchia Stazione di Sanremo sono ormai tutti occupati dalle coloratissime tende dei team che si preparano a seguire gli equipaggi impegnati nel 69° Rallye Sanremo e nel 14° Sanremo Leggenda che entreranno nel vivo domani 8 aprile.

La giornata odierna è servita per effettuare le verifiche tecniche alle vetture che scenderanno in gara domani, e per gli ultimi pronostici (e non poteva essere diversamente nella città del Casinò) sui futuri vincitori della gara. La novità maggiore delle ultime ore sta nel fatto che l’irlandese Craig Breen, vincitore delle ultime edizioni del Sanremo nel 2019 e 2021, al via con la Ford Fiesta affiancato da John Rowan, non solo punterà alla vittoria della gara per prestigio personale, ma concorrerà anche per il Campionato Italiano Assoluto Rally-Sparco, cui si è iscritto proprio nei giorni scorsi. Un motivo in più per Andrea Crugnola – Elia Ometto (Citroën C3) vincitori della Rally il Ciocco), Damiano De Tommaso – Giorgia Ascalone (Škoda Fabia) secondi nella gara toscana e Giandomenico Basso – Lorenzo Granai (Hyundai i 20N) terzi in Garfagnana e campioni italiani in carica di non lasciare spazio al velocissimo equipaggio irlandese.

Non solo il campionato assoluto – Una gara che presenta 19 iscritti in Classe R5, la top class, non può certo limitare i suoi pretendenti ai quattro equipaggi top della gara. Anche perché oltre ai punti della graduatoria assoluta ci sarà un serrato confronto anche per la classifica Promotion che vede in lizza, principalmente Damiano De Tommaso, vincitore al Ciocco, che dovrà guardarsi dall’assalto di Rudy Michelini – Michele Perna (Volkswagen Polo) e Giacomo Scattolon – Giovanni Bernacchini con la loro Škoda Fabia Evo, che hanno concluso il Ciocco alle spalle del varesino. Da seguire con particolare attenzione la gara del savonese Fabio Andolfi, portacolori con la sua Škoda Fabia e Manuel Fenoli a fianco di PrimoCanale Motori, sempre particolarmente a suo agio nella gara ligure, conclusa in terza posizione lo scorso anno. Altra serie particolarmente avvincente è quella che riguarda le Due Ruote Motrici con al via i dieci grandi protagonisti del Ciocco guidati dai vincitori della gara toscana Gianandrea Pisani – Fabrizio Vecoli (Peugeot 208 Rally4) seguiti da Andrea Mabellini – Virginia Lenzi (Renault Clio Rally4) e Daniele Campanaro – Cosimo Ancillotti (Ford Fiesta Rally 4) in una sfida che non è solo di uomini, ma anche di macchine.

Classi incandescenti e numerose – Sono quindici le classi in cui sono suddivisi i concorrenti del 69° Rallye Sanremo. La più numerosa è quella delle vetture di Classe R5 con ben 19 iscritti guidata dal numero 1 Andrea Crugnola, che vede in lizza anche i due stranieri partecipanti alla gara quali l’irlandese Craig Breen e il norvegese di licenza ungherese Mads Østberg, affiancato dallo svedese Patrick Barth. La Classe Rally4 conta 17 iscritti, con in maggioranza i partecipanti trofeo Peugeot 208 Top Competition, affidando a Gianandrea Pisani il compito di scendere per primo dalla pedana. Altra categoria particolarmente numerosa è la Classe Rally5 che oltre i dieci iscritti dello Junior con le loro Clio Rally5, che scatta proprio qui a Sanremo, avrà in lista altri tre equipaggi, con in prima linea il figlio d’arte Michael Rendina, e l’esperto Mario Pizzuti sul sedile di destra, anche lui su Clio Rally5. La Suzuki Rally Cup ha suddiviso i suoi concorrenti fra la Classe Ra5H, sette iscritti con la Suzuki Swift in versione ibrida e i sei iscritti di Ra5N con la versione 1000 per un totale di tredici partecipanti alla coppa della casa giapponese.

Sara Carra colora di rosa il Sanremo – Sarà la ventenne di Casarano (LE) Sara Carra a dare un tocco femminile fra i piloti del 69° Rallye Sanremo, partecipando alla gara con Giovanni Barbaro e una Clio Rally5, con cui sfiderà gli avversari nello Junior. Giovanissima, ma esperta, visto che nel suo curriculum ci sono una quindicina di gare, fra le quali diverse presenze in gare del campionato italiano.

Oggi le verifiche, domani motori in moto – Dopo le verifiche odierne, giovedì 7 aprile, domani i concorrenti del 69° Rallye Sanremo saranno protagonisti dello Shake Down fra le ore 8.00 e le 12.00 sul tratto di strada di San Romolo. Il rally scatterà alle 14.00 dalla pedana di Corso Imperatrice in fronte al Casinò per affrontare la corta Power Stage di Vigne di Bajardo. Dopo la prova televisiva, importantissima perché regala ai più veloci punti importanti per il campionato. I concorrenti torneranno a Sanremo per un riordino di 40 minuti e un parco assistenza di 30 minuti, a partire dalle ore 15.40 negli spazi della Vecchia Stazione. Poi scatteranno per il duplice passaggio su Vignai (14,23 km) e Bignone (10,51) inframmezzato da un riordino e parco assistenza a Sanremo alle ore 18.30 a Sanremo prima di concludere la giornata alle 21.15 nel parco riordino notturno alla vecchia stazione.

La giornata di sabato, 9 aprile, prevede la partenza dal parco assistenza alle ore 8.30 per il passaggio sulle prove di Passo Teglia (9,17 km) Langan (19,00 km) Semoigo (7,36 km), tornare a Sanremo alle ore 12,45 per riordino e parco assistenza, quindi ripetere le tre prove speciali, scendere a Sanremo dove alle 17.30, sulla pedana di Corso Imperatrice, verranno festeggiati i vincitori della gara e tutti quelli che hanno percorso i 461,89 km della gara e si sono confrontati sui 112,81 chilometri delle undici prove speciali.

Parco assistenza aperto alla passione – I cambiamenti della normativa Covid hanno permesso di aprire il parco assistenza agli appassionati che potranno vedere da vicini i loro beniamini e i meccanici al lavoro, in parco assistenza, presentando il Green Pass base all’ingresso degli spazi della Vecchia Stazione e indossando la mascherina per tutto il tempo in cui stazionano in quest’area.