Home Slalom La simpatica rimpatriata di quelli della classe R2B allo slalom dei “Giovi”

La simpatica rimpatriata di quelli della classe R2B allo slalom dei “Giovi”

153
0
Marco Sciutto (Peugeot 208)

L’ultima cartolina dallo slalom “Mignanego – Giovi” è quella della classe R2B, che tra i “birilli” è denominata A1600, categoria che ha visto il successo incontrastato e meritato della Peugeot 208 del locale Gianluca Caserza e che si è distinta per una sorta di simpatico déjà vu per gli altri quattro piloti in lizza, anche loro tutti con la berlinetta francese. Una simpatica rimpatriata tra quasi ex rallysti che ha regalato loro belle sensazioni ed ha rimesso in moto la loro mai sopita passione per le corse.

Marco Sciutto, giunto dietro al vincitore, erano infatti circa cinque anni che non saliva su una vettura da gara, mentre si erano perse le tracce anche di Christian Morelli, quarta forza della classe. Tra loro due, Daniele Balestrero, che sulla 208 c’era già salito lo scorso anno proprio in questa occasione, e poi, a chiudere la graduatoria, Andrea “Pinni” Guglielmino, per autodefinizione “il paracarro dei Giovi”, uno che ogni anno rimette la tuta per correre lo “slalom di casa” ma anche uno sempre pronto a fare gruppo. Mancava – era iscritto ma non è partito perchè non stava granché bene – Massimiliano Micale, un altro pilota dal passato glorioso.

“Caserza è giovane e veloce, non fa testo… – ha commentato soddisfatto Marco Sciutto – ma tutti noi, che ormai abbiamo passato gli “anta”, ci siano ritrovati con piacere e, in nome dell’amicizia, ci siamo divertiti come ai vecchi tempi. Ci piacerebbe, ora che abbiamo ripreso il feeling con il volante, riproporci con qualcos’altro, magari un rally vero, dove forse potremmo provare a dar fastidio a Caserza…”.