Home Slalom Prove tecniche di ripartenza per il “tricolore” di slalom

Prove tecniche di ripartenza per il “tricolore” di slalom

98
0

Lunedì 1 giugno si è tenuta, in videoconferenza, una riunione promossa da Sergio Bosio, Presidente della Commissione Slalom per fare il punto sulla ripartenza della serie tricolore. L’incontro, presenti i nove organizzatori delle competizioni originariamente a calendario (nell’ordine: Slalom di Torregrotta, Slalom Città di Campobasso, Slalom dell’Agro Ericino, Slalom dei Trulli, Slalom Favale – Castello, l’unica gara ligure della serie del “tricolore” 2020, Trofeo Vulture Melfese, Slalom Città di Roccadaspide, Slalom dei Colli Euganei, Slalom Monte Condrò) e i massimi vertici della Federazione rappresentati da Marco Ferrari, Direttore Centrale per lo Sport in ACI, e da Marco Rogano, Direttore Generale di ACI Sport, è stata l’occasione per fare il punto della situazione, illustrare il protocollo medico scientifico per l’automobilismo sportivo tricolore e le nuove esigenze organizzative che occorrerà adottare per renderlo efficace nel rispetto, in primis, della salute di tutti. L’obiettivo, per lo slalom così come per le altre discipline del motorsport, è la ripartenza con la consapevolezza di essere pronti.

Nei prossimi giorni, sciolte le ultime riserve, verrà stilata una bozza del calendario di Campionato Italiano Slalom 2020 che potrebbe vedere la luce verde accendersi già a luglio con il recupero delle competizioni che si erano dovute rinviare in piene emergenza. A seguire è intenzione della Commissione Slalom allargare il dialogo a tutti gli altri organizzatori, opportunamente suddivisi in base alla titolazione o meno della competizione, così da poter illustrare a tutti, sempre in videoconferenza per questioni pratiche, le decisioni assunte e il lavoro portato avanti in questi mesi per ripartenza, in sicurezza, finalmente vicina.