Home Anche di altro Luciano Carcheri con tenacia alla Dakar 2024

Luciano Carcheri con tenacia alla Dakar 2024

149
0

La Squadra Corse Angelo Caffi torna in Arabia Saudita per la maratona Classic con l’imperiese, navigato dalla campionessa italiana ed europea Fabrizia Pons

Una nuova appassionante sfida nei deserti dell’Arabia Saudita attende la Squadra Corse Angelo Caffi che per la quarta stagione consecutiva sta per affrontare la Dakar Classic, in partenza venerdì prossimo, 5 gennaio, fino al 19 gennaio.

Dopo gli ottimi risultati ottenuti nel 2021 e 2022, la compagine bresciana punta a riscattarsi dopo l’edizione 2023 e affiderà i suoi colori per la quarta volta consecutiva all’esperto driver ligure Luciano Carcheri. Vera volpe del deserto con un palmares di grandissimo spessore nelle maratone sabbiose, l’imperiese Carcheri ha partecipato ad innumerevoli edizioni della Dakar quando si correva in Africa sia in moto che in auto. Dal 2021 ha deciso di dedicarsi alla Dakar Classic che anche quest’anno affronterà senza l’ausilio di un service e si occuperà quindi autonomamente di riparazioni ed interventi meccanici.

Al via con la sua Isuzu Vehicross preparata appositamente per questo evento con il numero #718 sulle portiere, Carcheri si affiderà alla navigazione di una delle professioniste di maggiore esperienza in Italia e non solo, la torinese Fabrizia Pons, campionessa italiana ed europea rally, ultima atleta tricolore a vincere un appuntamento del FIA World Rally Championship al Monte-Carlo 1997 con Piero Liatti. Nella sua lunga ed entusiasmante carriera, Pons vanta anche cinque partecipazioni alla Dakar vera e propria. Dal 2003 al 2006 ha affiancato Jutta Kleinschmidt, unica donna ad aver vinto l’evento, a bordo della Volkswagen Touareg ufficiale con la quale ha ottenuto il terzo posto assoluto nel 2005. Nel 2007 la navigatrice piemontese ha affiancato un mostro sacro del rallysmo internazionale come Ari Vatanen.

L’evento, che si svolgerà contestualmente alla Dakar per vetture moderne, scatterà venerdì 5 gennaio, dal campo base di Alula, mille chilometri ad ovest di Riyad,  per disputare la prima tappa prologo, tratto inaugurale dei dodici che contraddistinguono la corsa 2024.

“Siamo entusiasti di essere al via di questa nuova sfida alla Dakar Classic – ha commentato Benedetta Caffi Marelli, Presidente della Squadra Corse Angelo Caffi – Poter contare su di un equipaggio di questa levatura, composto da Luciano Carcheri e Fabrizia Pons, è un grande orgoglio per la nostra Squadra Corse e abbiamo ovviamente grande desiderio di migliorare il risultato dello scorso anno puntando ad un piazzamento in alto. Sarà una sfida di grande prestigio”.

“Il lavoro di preparazione è stato meticoloso – ha commentato Luciano Carcheri – Lo scorso anno ho esordito con questa Isuzu Vehicross e per la prima volta torno alla Dakar Classic con la stessa vettura. Ho esperienza del mezzo, del suo motore V6 benzina da 220 cavalli e inizio a conoscere le piste che si snodano nella penisola arabica. Contare sull’esperienza e sulla personalità di Fabrizia è un enorme valore aggiunto e posso dire con fiducia che puntiamo a chiudere in alto. Il mio migliore risultato resta il settimo posto del 2021, quindi il target sarà quello di migliorarsi. Oggi abbiamo disputato i test pre gara, sensazioni positive anche con i nuovi strumenti di navigazione che vanno capiti ed interpretati, ma c’è tanto entusiasmo. Siamo pronti”.

(ph ASO)