Home Velocità Pista The Ice Challenge 2021 chiude la stagione a Pragelato

The Ice Challenge 2021 chiude la stagione a Pragelato

91
0
Rachele Somaschini (Citroën C3 R5)

La stagione dei record di The Ice Challenge, Campionato Italiano Velocità su Ghiaccio 2021, sta per mettere in scena lo spettacolo conclusivo, che scriverà i verdetti finali e incoronerà i suoi campioni nell’imminente weekend di Pragelato. BMG Motor Events si prepara alla due giorni di domani e domenica con grande soddisfazione. Anche per l’ultimo round i numeri hanno dato ragione al campionato e alla enorme passione e professionalità del gruppo di lavoro. 76 iscritti sfondano il record di partecipanti per la terza volta consecutiva dopo i 72 di Livigno ed i 73 proprio di Pragelato, tre settimane fa. La giornata di domani sarà dedicata a kart-cross, side-by-side e Legend Cars, mentre domenica toccherà alle auto, che sabato affronteranno le prove libere e le qualifiche in notturna. “Avremo in pista ben quattro nazionalità: Italia, Francia, Svizzera e Bolivia – rilevano gli organizzatori – e avremo anche due campioni italiani rally 2020, Andrea Crugnola e Marco Bulacia, e questo non fa che avvalorare anche il Campionato Italiano Velocità su Ghiaccio che quest’anno ha avuto un’importante risonanza”.

Saranno ben 45 le vetture al via, con una crescita importante sia tra le quattro che le due ruote motrici. Lukas Bicciato (Lancia Delta Proto – Mendola) arriva con 93 punti e la leadership provvisoria dopo l’exploit di tre settimane fa. Corrado Pinzano (Skoda Fabia R5 – New Driver’s Team), alla prima stagione sul ghiaccio, insegue ad una sola lunghezza di distacco, mentre Ivan Carmellino (76) e Rudy Bicciato (70) le proveranno tutte per rifarsi sotto. Proprio Carmellino (New Driver’s Team), campione in carica, per cercare di portare via punti agli avversari, scenderà in pista sia con la Fiat Punto Proto che con una Skoda Fabia R5.

Tra le tante new entry spiccano i nomi di Marco e Bruno Bulacia su Skoda Fabia R5 (Meteco Corse). I fratelli boliviani saranno gli osservati speciali, per la prima volta insieme sul ghiaccio. Marco ha chiuso al secondo posto il WRC3 e ha conquistato il Campionato Italiano Rally Terra lo scorso anno, lo stesso campionato dove il fratello Bruno scenderà in prova speciale quest’anno.

Tra i big non mancherà Rachele Somaschini (Citroën C3 R5 – Seandsky) che continuerà il suo più che positivo apprendistato sul ghiaccio. Saranno poi in pista tutti i grandi specialisti: Aldo Pistono (Opel Astra Andros – Hawk Racing Club) che questa volta condividerà il volante con Erik Lindeblad; Luciano Cobbe con la Kia Rio di Gigi Galli (Meteco Corse); Sergio Durante con la mostruosa Giannini 350 GP4 (D4S Motorsport); Adriano e Massimiliano Zanatta con la Mitsubishi Lancer Evo VI (New Driver’s Team); Silvano Carmellino questa volta con una Lancia Delta Proto (New Driver’s Team); il funambolico Mattia Cola (Cola Racing Team) insieme al rientrante Mauro Bormolini (BB Racing) sulla oramai celebre Mitsubishi Lancer e ancora Eric Scalvini con la Fiat 500 Proto.

Tra le due ruote motrici pattuglia quanto mai nutrita. Luca Fiorenti (Renault Clio R3C – Leonessa Corse) ha il coltello dalla parte del manico in campionato, ma gli avversari sono tanti. Alessandro Cadei (Meteco Corse) porterà in pista la Citroën DS3 R3T, i gemelli savonesi Francesco ed Egidio Aragno (New Racing for Genova) torneranno con la loro Renault Clio R3C, con Egidio impegnato anche nei kart-cross. Applausi a prescindere per il francese Samuel Chenier che eroicamente si difenderà con una Citroën 2CV appositamente modificata, mentre sarà esordio per il savonese Andrea Pulvirenti e Giovanni Costa (Meteco Corse) con la nuova Peugeot 208 Rally 4.

Grande attenzione per la prima giornata, quella di sabato dedicata a kart-cross, side-by-side e Legend Cars. Tra i tubolari con motore motociclistico Christian Tiramani (Planet Kart Cross K3 – Griusrallysport) ha il vantaggio matematico con 96 punti, inseguono Simone Firenze a 76 (Semog Bravo – Griusrallysport), Raffaele Silvestri a 59 (Planet Kart Cross K3 – Nico Racing) e più staccato il Campione Italiano Rally in carica Andrea Crugnola (Planet Kart Cross K3 – Movisport) a quota 46. Saranno ben 20 a battagliare per la categoria, mai il numero era stato così alto: da Armando Bracco (Speedcar Xtrem – Meteco Corse) al patron Planet Kart Cross Italia Paolo Lunardi (Planet Kart Cross K3), fino alla nutrita compagine francese con Dimitri Vergely (Camotos), Nathan Grassies (GRX MT09) e Kevin Belleville (Planet Kart Cross K3). Tra i side-by-side in gara Riccardo Gonella, oltre all’inossidabile Claudio Esposto, che questa volta dovranno confrontarsi anche con i nuovi entranti Luca Pagani (Polaris XP Pro Turbo) e Duilio Lonardi (Can Am X3) che vanno così ad impreziosire anche il parterre di queste vetture.

Fuoco e fiamme attese dal Trofeo Legend Cars dove, assenti i genovesi Maurizio (attuale leader) ed Edoardo Rossi, i giochi sono totalmente aperti e vedranno un confronto senza pari tra Michele Mottura, Simone e Gianluca Borghi, Salvatore Gallo e il resto della truppa, seppure matematicamente un po’ più staccato. Ad aggiungere pepe al confronto sarà il fatto che questa sfida, per le hot-rod a trazione posteriore, il punteggio sarà raddoppiato.

The Ice Challenge Green – Dopo il primo appuntamento di gennaio The Ice Challenge Green farà sul serio domani e domenica a Pragelato con la prova valida per il Campionato Italiano Energie Alternative Regolarità Ghiaccio 2021. L’evento ha già acceso i riflettori dell’interesse mediatico su questa disciplina che si prepara a scrivere una pagina importante delle competizioni ACI Sport riservate alle Energie Alternative, in collaborazione con lo staff ACI Sport Energie Alternative. Interessante il programma con ben cinque manche distribuite nelle due giornate nel corso delle quali i concorrenti (pilota e navigatore), al via con veicoli stradali in regola con le norme di circolazione UE spinti da sistemi di propulsione green (hybrid, full electric o con sistemi bifuel mono e bi-valenti), si sfideranno contro il cronometro cercando di rispettare le medie imposte sul giro che verranno verificate tramite controlli segreti disposti lungo il percorso.

Il weekend, a porte chiuse per l’emergenza Covid-19, sarà seguito con ben 8 collegamenti in streaming sulla pagina Facebook www.facebook.com/theicechallengerally, il cui palinsensto è disponibile sul sito www.icechallenge.it nella news dedicata.